BMI bambini: cosa dobbiamo sapere

Il BMI si usa soprattutto per gli adulti. Il peso del bambino si stima in base ai percentili, ma resta comunque un parametro interessante.

Il BMI (Body Mass Index) o IMC (indice di massa corporea) è un parametro molto importante anche per i bambini, perché ti permette di stabilire se tuo figlio rispetta il peso forma o è in sovrappeso o sottopeso. Si ottiene dividendo il peso del soggetto in kilogrammi per il quadrato dell’altezza, in metri.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità propone la seguente classificazione in base al BMI:


  • BMI

  • BMI 18,5-24,9: normopeso
  • BMI 25-29,9: sovrappeso
  • BMI 30-34,9: obesità di I grado
  • BMI 35-39,9: obesità di II grado
  • BMI >40: obesità di III grado

Questi dati si riferiscono agli adulti, per i bambini ci sono delle apposite tabelle (note come percentili) che tengono in considerazione il sesso, l’età ma anche il fattore di crescita. In linea di massima si considera in sovrappeso, un bimbo che supera del 10-20% il peso ideale riferito all’altezza; mentre si parla di obesità quando il peso è superiore al 20 percento.

Per quanto riguarda le tabelle dei percentili, invece, il peso del tuo bambino può essere considerato:


  • Sottopeso: inferiore al 5° Percentile


  • Normale: dal 5° all’85° Percentile


  • A rischio di sovrappeso: dal 85° al 95° Percentile
  • Sovrappeso: superiore al 95° percentile

  • shares
  • Mail