Influenza in gravidanza, cosa fare?

L'influenza in gravidanza può essere potenzialmente pericolosa, ecco qualche consiglio utile per curarsi nel modo giusto.

Influenza in gravidanza

Come affrontare l’influenza in gravidanza? Ci sono più rischi? L’influenza in inverno è abbastanza comune: mal di gola, tosse, febbre, dolori muscolari e raffreddore sono davvero fastidiosi ma in linea di massima ci passiamo un po’ tutti. Nei nove mesi di gravidanza il corpo di una donna si adatta al bambino e quindi è anche più vulnerabile, il sistema cardio-respiratorio e il sistema immunitario sono un po’ meno efficienti e quindi si è più soggetti ai malanni di stagione.

Influenza in gravidanza: rimedi

L’influenza in gravidanza è un po’ più pericolosa rispetto al normale e in rare occasioni può comportare danni per la mamma e per il bambino, proprio per questo motivo i medici consigliano la vaccinazione antinfluenzale, preferibilmente senza virus che sono anche consigliati dal Ministero della Salute sia durante la gravidanza che in allattamento. Il vaccino andrebbe fatto all’inizio della stagione fredda, diciamo verso ottobre, considerando che per avere la copertura totale occorrono circa due settimane. Se la gravidanza è già iniziata è preferibile fare il vaccino al termine del primo trimestre, se non siete nei tempi chiedete consiglio al vostro ginecologo.

Durante la gravidanza è sempre meglio non prendere farmaci, in caso di influenza si può aspettare con pazienza che passino i sintomi e i fastidi. Anche la febbre non deve spaventare, la temperatura delle mamme in attesa è sempre leggermente più alta a causa del progesterone, ma se supera i livelli di soglia (39°C) o dura più di 5 giorni, è meglio consultare il medico.

L’influenza si può alleviare con impacchi e stando a letto, con le caramelle alla menta o al miele, mangiando regolarmente e cercando di mantenersi idratate. Se l’influenza dovesse degenerare o protrarsi per troppi giorni o se si presentano i possibili sintomi di una polmonite, sarà necessario un ricovero in ospedale. In gravidanza non si devono correre rischi, quindi anche una banale influenza può preoccupare i medici, ma l’importante è essere sempre sotto controllo e non curarsi da soli.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail