Seguici su

Cronaca

Ciuccio: quale scegliere e come pulirlo

Come pulire il ciuccio? Quale scegliere e quando sostituirlo? Ecco i consigli di Bebeblog per le neo mamme.

Ciuccio

Ciuccio si o no? Il ciuccio viene utilizzato per conciliare calmare i bambini e per farli addormentare, stimola il riflesso naturale della suzione che ha su di loro un effetto calmante e tranquillizzante. Il ciuccio però va gestito in oculato perché dopo un po’ si dovrà eliminare, per evitare di avere bambini che a 3 – 4 anni cercano ancora il ciuccio per dormire. Quindi va benissimo utilizzare il ciuccio, ma senza esagerare.

Il ciuccio potete sceglierlo in base ai “gusti” dei bambini, quando sono molto piccoli, diciamo fino a quattro mesi è meglio usare un modello a forma di ciliegina e in silicone, poi dai 4 – 6 mesi potete passare a quello in caucciù con la forma a goccia o anatomica. Una volta individuato un ciuccio che soddisfa i bambini, vi consigliamo di comprarne 2 – 3 così potete alternarli, lavarli e anche perderli, senza far venire una crisi isterica a voi e al bimbo! Il ciuccio va sostituito quando si rovina, dipende molto dal tipo di ciuccio e dal bambino, ma si vede quando è usurato e rovinato.

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/191673/quando-togliere-ciuccio-e-biberon-il-consiglio-degli-esperti”][/related]

Dato che il ciuccio va messo in bocca, è bene pulirlo in modo accurato. Vi consigliamo di sterilizzarlo una volta al giorno, così da essere sicuri. Non serve lavarlo o sterilizzarlo ogni volta che il bambino lo utilizza, potete sciacquarlo e riporlo nella sua scatolina. Se siete fuori e il ciuccio cade per terra, vi basterà lavarlo bene con l’acqua e poi darlo al bambino. Evitate di “sterilizzarlo” usando la vostra bocca, perché si mischierebbero solo germi e batteri. Se non vi fidate della semplice acqua, portate con voi un ciuccio di riserva.

Il ciuccio non va demonizzato ma non deve essere utilizzato come sostituto del seno ma nemmeno come antidoto come i capricci. Se ad ogni capriccio gli date il ciuccio, quando sarà il momento di toglierlo sarà veramente difficile. Quindi cercate di limitarlo e poi dateglielo solo la sera. Entro i 12-15 mesi il ciuccio si dovrebbe iniziare a eliminare, disabituate i bimbi piano piano e mai in periodi per loro stressanti (asilo, cambio casa, arrivo del fratellino ecc).

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/169296/a-che-eta-togliere-il-ciuccio-ai-bambini”][/related]

Leggi anche

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola2 giorni ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola5 giorni ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola7 giorni ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola1 settimana ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola2 settimane ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola2 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola2 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola3 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...

bambino che disegna bambino che disegna
Scuola3 settimane ago

Strategie per incoraggiare la creatività nei bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per stimolare la creatività nei bambini. La creatività è una delle abilità più...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola3 settimane ago

Prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini

In questo articolo esploreremo alcune strategie per prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini. L’esaurimento scolastico è un problema che affligge molti...

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola4 settimane ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 settimane ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...