Sonno del neonato tormentato? Migliora dopo i 2 anni

La nanna del bimbo deve essere seguita con attenzione: dopo i due anni il sonno diventa più tranquillo, ma fai attenzione ai valori di soglia.

Il neonato non vuole fare la nanna? Succede purtroppo spesso che i bambini piccolini soffrano di disturbi del sonno. A monitorare la situazione è stato uno studio condotto dall'Istituto finlandese per la salute e il benessere e dall'Università di Turku. Durante i primi 24 mesi di vita ci sono grandi cambiamenti: già a 6 mesi il tempo impiegato per addormentarsi si riduce a una media di 20 minuti e a 2 anni i bambini si svegliano in media solo una volta durante la notte.

Cambia il modo di dormire, la nanna diventa più tranquilla ma si riducono anche le ore di sonno. Questa situazione è spesso influenzata dalla preoccupazione dei genitori: circa 4 genitori su 10 con piccoli di otto mesi, che hanno partecipato allo studio, hanno dichiarato di essere preoccupati per il sonno del loro piccolo.

La cosa più interessante di questo studio però sta nei valori di soglia: se il bambino di 8 mesi impiega più di 40 minuti ad addormentarsi, è meglio parlarne con il medico. Un altro parametro che indica la necessità del monitoraggio medico sono:


  • se il bambino di 6 mesi si sveglia normalmente di notte tre o più volte
  • se il bambino rimane sveglio di notte per periodi particolarmente lunghi, cioè più di un'ora per un bambino di 8 mesi, più di 45 minuti per un bambino di un anno o più di 30 minuti per un bambino di un anno e mezzo.

  • shares
  • Mail