Bambini, futuro a rischio per 250 milioni di piccoli con meno di 5 anni

I cambiamenti climatici, l’inquinamento ma anche la povertà mettono a rischio il futuro di 250 milioni di piccoli con meno di 5 anni.

Un futuro nero per 250milioni di bambini con meno di 5 anni. A denunciare la situazione è il Rapporto realizzato da Unicef, Organizzazione Mondiale della Sanità e Lancet che dimostra che inquinamento, cambiamenti climatici, obesità e overdose di marketing minacciano da vicino la salute dei piccoli. Helen Clark, ex primo Ministro della Nuova Zelanda e copresidente della Commissione di esperti che ha redatto il rapporto dal titolo A Future for the World's Children? Ha dichiarato:

"Nonostante la salute dei bambini e degli adolescenti sia migliorata negli ultimi 20 anni, i progressi si sono fermati, e sono destinati a tornare indietro. Si stima che circa 250 milioni di bambini sotto i 5 anni nei paesi a medio e basso reddito rischino di non raggiungere il loro potenziale di sviluppo, secondo misurazioni indicative sulla malnutrizione cronica e la povertà. Ma è ancor più preoccupante che ogni bambino nel mondo affronti attualmente minacce per la sua vita, a causa del cambiamento climatico e delle pressioni commerciali".

In questa analisi si tiene in considerazione un nuovo indice globale di 180 paesi e valuta il benessere dei più piccoli in termine di salute, istruzione e nutrizione, con l'indice della sostenibilità, ovvero una misurazione indicativa delle emissioni di gas serra e i divari di reddito. Purtroppo oltre 2 miliardi di persone vivono in paesi in cui lo sviluppo è ostacolato da crisi umanitarie, conflitti, disastri naturali, problemi sempre più legati al cambiamento climatico.

  • shares
  • Mail