Coronavirus: neonata di 17 giorni guarita senza farmaci a Wuhan in Cina

Una neonata di 17 giorni è guarita senza farmaci dal Coronavirus a Wuhan in Cina, la città epicentro dell'epidemia

neonata di 17 giorni guarita senza farmaci in Cina

L’emergenza Coronavirus è diventata globale e anche da noi in Italia i casi sono in continuo aumento, al momento non c’è una cura, non c’è un vaccino e i malati devono solo tenere sotto controllo i sintomi e trattarli man mano che si presentano. Eppure nonostante questo ci sono già stati tanti morti, 7 solo in Italia e in pochissimi giorni. In mezzo a queste notizie che mettono paura e ci fanno sentire indifesi, dalla Cina arrivano anche notizie positive: una neonata di 17 giorni infettata dal Coronavirus è guarita da sola, senza assumere farmaci.

La bambina si chiama Xiao Xiao ed è nata a Wuhan, la città epicentro dell'epidemia da Coronavirus, alla nascita è risultata positiva al nuovo virus ma è guarita autonomamente, senza utilizzare medicine. Una splendida notizia che da anche un po’ speranza in questi giorni difficili in cui le persone tenute in quarantena sono sempre di più.

Il dottor Zeng Lingkong, del Dipartimento di Neonatologia dell'ospedale dell'Hubei, ha dichiarato:

“Xiao Xiao aveva un'infezione alle vie respiratorie e lievi danni al miocardio. Non aveva evidenti difficoltà respiratorie, non ha tossito o avuto la febbre, quindi le abbiamo somministrato solo un trattamento per le sue condizioni miocardiche. Dobbiamo comunque prestare attenzione a una potenziale nuova via di trasmissione del Coronavirus: la trasmissione verticale da madri a bambini”.

Zeng Lingkong

La bimba è stata monitorata e seguita scrupolosamente e alla fine, dopo tre test negativi, è stata dimessa e lo scorso 21 febbraio è tornata a casa con i suoi genitori.

I bambini non sono colpiti dal Coronavirus, pare anzi che rispondano meglio degli adulti e che siano più resistenti al contagio. Questo però non li protegge dalla paura e dai rischi di una diffusione familiare, perché stando a stretto contatto è normale che il virus venga trasmesso.

Continuiamo tutti a seguire le poche e basilari regole del Ministero della Salute senza farci prendere dal panico, perché non c’è assolutamente bisogno.

Foto | tpi da Wuhan children's Hospital

  • shares
  • Mail