Seguici su

Cronaca

A 6 anni Zoe dona i capelli per i malati di tumore

La piccola Zoe, a 6 anni, ha donato i capelli per i malati di tumore, ha tagliato una treccia lunga 40 centimetri per l’associazione “Una stanza per il sorriso“.

Zoe dona i capelli per i malati di tumore

La piccola Zoe ha solo sei anni ma ha deciso di donare i suoi capelli ai bambini più sfortunati che devono fare i conti con le terapie per curare il cancro. Questa generosa bambina vive ad Asti e aveva i capelli lunghissimi, tanto lunghi da poter donare una ciocca lunga 40 centimetri. La bimba ha tagliato i capelli dalla parrucchiera e sarà lei stessa a mandarli a “Una stanza per il sorriso“ fondata da Rosanna Galantucci, un’associazione di Altamura che sostiene i pazienti oncologici.

Quest’estate Zoe ha visto in televisione una pubblicità sulla donazione dei capelli e ha chiesto a sua mamma cos’era e perché si potevano donare. La mamma le ha spiegato che a causa di alcune malattie come il cancro, i bambini perdono tutti i capelli e hanno bisogno di utilizzare una parrucca. Zoe si è sentita vicina a questi bambini e ha deciso che voleva contribuire anche lei.

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/221187/baby-pelones-le-bambole-senza-capelli-simbolo-della-lotta-contro-il-cancro-infantili”][/related]

La bimba non tagliava i capelli da ben due anni, li aveva lunghi ma non abbastanza da poterli donare, perché la dimensione minima richiesta è di 30 centimetri. Zoe ha aspettato pazientemente e pochi giorni fa, dalla sua parrucchiera Stella Maris e Valentina, è riuscita a donare una treccia lunga ben 40 centimetri. Una treccia che darà sollievo e felicità a qualche bambina che si trova in una strada difficile.

Lisseth, la mamma di Zoe, ha raccontato: [quote layout=”big” cite=”Lisseth, la mamma di Zoe]“La scorsa estate abbiamo visto la pubblicità di un’associazione che raccoglieva capelli. C’era l’immagine di una bambina con il foulard sul capo, e ho dovuto spiegare per la prima volta a Zoe che anche i bambini possono ammalarsi gravemente, che ci sono cure che comportano la perdita dei capelli e lei ha subito voluto saperne di più. Poi abbiamo letto una storia, una favola per bambini che si chiama ‘La Treccia’ e racconta la storia di un villaggio di intoccabili in India, dove tutte le donne portavano i capelli lunghissimi. Le protagoniste, una mamma e la sua bambina, a un certo punto decidono di fuggire e, sopravvissute a mille peripezie, alla fine donano i capelli alla divinità come forma di ringraziamento”.
[/quote]

La piccola Zoe adesso ha un caschetto corto ed è felice di aver rinunciato ai suoi capelli per una buona causa.

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/201371/bambina-di-10-si-taglia-i-capelli-e-li-dona-ai-piccoli-malati-di-cancro”][/related]

via | repubblica

Leggi anche

Padre e figlia che parlano Padre e figlia che parlano
Scuola2 giorni ago

Parlare di droghe e alcol con i figli: una guida per i genitori

Ecco qualche consiglio per parlare di droghe e alcol con i propri figli. L’educazione dei figli è una delle sfide...

Mano che accarezza fiori di lavanda Mano che accarezza fiori di lavanda
Salute e benessere3 giorni ago

Proprietà della lavanda e sul suo uso nei cosmetici

La lavanda, conosciuta scientificamente come Lavandula, è una pianta che non solo cattura l’attenzione per la sua bellezza e il...

bambino legge un libro bambino legge un libro
Scuola4 giorni ago

La lettura come fondamento dell’apprendimento: strategie e consigli

La lettura è fondamentale per l’apprendimento e lo sviluppo personale. Ecco qualche consiglio per migliorare la capacità di lettura. La...

scuola bambini computer lezione scuola bambini computer lezione
Scuola6 giorni ago

L’impatto dell’uso della tecnologia in età scolare

In questo articolo, esploreremo l’impatto dell’uso della tecnologia in età scolare. Negli ultimi anni, l’uso della tecnologia si è diffuso...

bambini al doposcuola che svolgono attività creative bambini al doposcuola che svolgono attività creative
Scuola1 settimana ago

La scelta del doposcuola: cosa considerare

La scelta del doposcuola è un processo che richiede tempo e attenzione. Ecco cosa bisognerebbe considerare. La scelta del doposcuola...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Gestire lo stress dei compiti: consigli per genitori e bambini

Ecco alcuni consigli utili per affrontare lo stress dei compiti sia per i bambini che per i genitori. I compiti...

mamma e figlia scelgono il materiale scolastico mamma e figlia scelgono il materiale scolastico
Scuola2 settimane ago

Scegliere il materiale scolastico: tra utilità e divertimento

La scelta del materiale scolastico è un aspetto importante per gli studenti di tutte le età. Ecco qualche consiglio. La...

ragazza che sorride e va alla scuola media ragazza che sorride e va alla scuola media
Scuola3 settimane ago

Preparare il tuo bambino per la scuola media: una transizione importante

La transizione alla scuola media è un momento importante nella vita di un bambino. Ecco qualche consiglio utile. La transizione...

famiglia viaggio famiglia viaggio
Scuola3 settimane ago

Vacanze scolastiche: idee per attività educative e divertenti

Ecco alcune idee per attività educative e divertenti da fare durante le vacanze scolastiche. Le vacanze scolastiche sono un momento...

papà e figlio che parlano papà e figlio che parlano
Scuola3 settimane ago

Come parlare con i figli delle loro giornate a scuola

Ecco qualche consiglio per parlare con i propri figli delle loro giornate a scuola. Come genitori, è importante mantenere una...

Ragazza che studia al computer Ragazza che studia al computer
Scuola4 settimane ago

Organizzare un efficace spazio per i compiti a casa

Quando si tratta di fare i compiti a casa, avere uno spazio organizzato e ben attrezzato può fare la differenza....

bullismo bullismo
Scuola4 settimane ago

Parlare di bullismo con i figli: una guida per i genitori

Il bullismo è un problema serie che deve essere affrontato, ecco qualche consiglio su come fare. Il bullismo è un...