L’allarme dei pediatri spagnoli: i bambini sono troppo spaventati dal Coronavirus

Il lockdown può scatenare complicazioni psicologiche gravi anche per i bambini. Ecco l’allarme degli pediatri spagnoli.

Coronavirus ragazzi autistici

I risvolti psicologici del Coronavirus e, soprattutto, della quarantena sono davvero numerosi, anche per i bambini. I pediatri spagnoli, attraverso le pagine de El País, hanno lanciato un importante allarme: i piccoli sono così spaventati dal virus che non vogliono più uscire di casa. E sono sempre più numerose le richieste di consulenze psicologiche per le difficoltà che i bambini incontrano a causa dell’isolamento

“Al momento vengono da me bambini molto legati ai genitori o impauriti, che trovano conforto nella situazione casalinga. Tra un mese o due avremo a che fare con consulti relativi a questi comportamenti evitanti, caratterizzati da ipocondria e ossessioni”.

Ha dichiarato lo psichiatra Azucena Díez che, parlando con El País, e sottolineando come la pandemia rischia di trasformarsi in un’emergenza psichiatrica. Lo psichiatra infantile José Luis Pedreira, consulente del ministero della Salute spagnolo, ha però bilanciato l’allarme dichiarando che non ci sono studi a dimostrazione di questa tesi.

La cosa migliore è non mentire e far comprendere al bimbo come evitare i rischi, quindi lavandosi bene le mani, non toccando superficie sporche e ovviamente imparando a indossare la mascherina. Dal 4 maggio, in Italia, dovrebbero allentarsi le misure di contenimento sociale e i bambini forse potranno incominciare a uscire. È necessario che siano pronti a farlo nel modo giusto.

Fonte | Elpais

  • shares
  • Mail