Le giostrine Montessori per i neonati

Cosa sono le giostrine Montessori per i neonati e dei semplici tutorial per realizzarle in casa in poche mosse.

giostrine Montessori per i neonati

Le giostrine Montessori sono un giochino pensato per i bambini nei primissimi mesi di vita, un modo per stimolare la loro attenzione e farli interagire con il mondo circostante. Le giostrine si possono acquistare nei migliori negozi di giocattoli e per l’infanzia, ma si possono anche costruire in casa. Sono semplicissime da realizzare e dato che idealmente vanno cambiate ogni 2 mesi circa, ci permettono anche di risparmiare.

Le giostrine per i neonati vanno proposte e adattate all’età del bambino e sono state inventate da Maria Montessori. Nei primissimi mesi si possono creare delle giostrine con elementi in bianco e in nero, che sono gli unici colori che riesce a percepire., Poi si possono aggiungere più elementi e puntare sui colori primari.

Se avete in casa un bambino più grande, potete creare insieme a lui la giostrina per il nuovo arrivato. Sarà un modo per coinvolgerlo nella cura del fratellino e dargli un pochino di responsabilità.

Le giostrine le potete acquistare già pronte, esistono anche dei kit molto carini da modulare in base all’età. Se volete farle voi in casa potete seguire dei semplici tutorial, servono pochissimi materiali, per lo più cartoncino, filo trasparente o cordoncino e una base su cui appendere i vari elementi. Potete appendere le giostrine a circa 30 centimetri dal bambino, in modo da possa vederle bene. Man mano che i bimbi crescono potete avvicinarle e fargliele toccare per aumentare gli stimoli.

Tutorial per le giostrine Montessori


  • Giostrina Munari: è dedicata ai bimbi di poche settimane (circa 2 – 3) e si basa su delle forme geometriche da stampare in bianconero. Trovate qui il tutorial e qui lo schema con le sagome da stampare e ritagliare.
  • Giostrina Ottaedro: una giostrina a forme solide da fare nei colori primari, cioè rosso, blu e giallo. Potete usare del cartoncino lucido che rifletta la luce oppure attaccare qualcosa di luminoso, ma senza esagerare. Usate il giallo la forma più piccola, il rosso la media e il blu la più grande, questo perché il blu è il colore che viene percepito meno e quindi deve essere più visibile. Questa giostrina è indicata per i bambini di 5 – 6 settimane e qui trovate il tutorial.
  • Giostrina Il Gobbi: è chiamata anche giostrina a sfere ed è stata inventata da Gianna Gobbi, una stretta collaboratrice di Maria Montessori. Questa giostrina è composta da 5 sfere della stessa grandezza, tutte dello stesso colore ma con diverse gradazioni. Le palline sono disposte su un sostegno e con corde di diversa lunghezza. La sfera più chiara in alto e la più scura più in basso a scalare. Qui trovate il tutorial.
  • Giostrina Le Ballerine: è una giostrina dalle forme mobili formata da singoli elementi attaccati tra loro. Si muoveranno quindi sia le forme che compongono la singola ballerina, che tutte le ballerine della giostrina. Questo gioco va bene dai 3 – 4 mesi di vita e potete anche fare in modo che i bimbi possano toccare le ballerine e fargli percepire il movimento. Trovate qui e qui il tutorial per realizzare in casa questa giostrina.

via | greenme
Foto | metodomontessori

  • shares
  • Mail