Eritema solare in gravidanza, i rimedi naturali

Come combattere i fastidiosi sintomi provocati dall'eritema solare durante la dolce attesa

L'eritema solare vi ha colpito in gravidanza? Alcuni rimedi naturali, quelli della nonna per intenderci, possono venire in vostro soccorso limitando i sintomi che spesso possono risultare davvero insopportabili. Durante la dolce attesa l'uso delle medicine è bandito, ma ci si può trovare in situazioni che richiedono comunque un intervento. Quale migliore soluzione dei classici ingredienti che tutti abbiamo in dispensa e che sono notoriamente caratterizzati da proprietà benefiche? Ecco quelli utili per curare l'eritema solare in gravidanza.


Eritema in gravidanza come curarlo?


Per curare l'eritema solare sulla pancia (e non) in gravidanza esistono alcuni rimedi naturali. Si può ricorrerere alla patate, che sono ricche di amido. Basta tagliarle a fettine sottili e disporle sulla zona interessata dall'eritema, quindi tenerle su per una decina di minuti o anche di più, se possibile.

La camomilla è sempre un toccasana in casi come questo. Se ne può preparare una tazza e farla raffreddare, quindi procedere facendo degli impacchi. Basta immergere all'interno della tazza delle garze o dei fazzoletti di cotone e strizzarli appena, quindi stenderli sulla pelle colpita da eritema.

La natura ci regala dei rimedi utili ed efficaci. Sempre dal mondo vegetale arriva l'aloe vera, notoriamente conosciuta per le sue proprietà lenitive ed antinfiammatorie, senza dimenticare il fatto che regali immediata freschezza. Si può ricorrere sia alla pianta vera e propria tagliandone una foglia a metà e facendone uscire il succo, oppure andare alla ricerca del gel di aloe in una qualsiasi erboristeria.

Altri accorgimenti utili consistono nel ricorrere all’amido - il classico alimentare - da aggiungere all'acqua nella vasca da bagno o agli olii essenziali. Oltre quello di camomilla, potete optare per l'olio di lavanda o per quello di menta.

Photo | iStock

  • shares
  • Mail