Mascherine e disfonia, possibili problemi a scuola

A scuola le mascherine potrebbero essere da collegare a una possibile disfonia derivante dal loro utilizzo.

Mascherine e disfonia

Mascherine e disfonia, qual è il collegamento? In vista della ripresa delle scuole a settembre c'è chi si chiede quali potrebbero essere i problemi derivanti dall'uso prolungato della mascherina. In particolare si pone l'accento su un aspetto spesso sottovalutato. Già normalmente i docenti sono costretti a sforzare la voce per molte ore al giorno. Con l'uso di mascherina questo aspetto rischia di essere amplificato. Si parla di un possibile aumento di disfonie, di cui si parla già in un manuale del 2013 dell'Inail e del Miur relativo alla gestione del sistema sicurezza e cultura della prevenzione nella scuola.

Le fonopatie colpiscono dal 30 al 70% gli insegnanti. Un'incidenza molto significativa collegata al fatto che diventa necessario "mantenere l’intensità della voce di almeno 15 dB superiore al rumore ambientale, che, a causa della qualità acustica delle aule e del rumore di fondo prodotto all’esterno e/o all’interno dell’edificio scolastico, può superare i 65 dB. Se l’uso eccessivo della voce rappresenta la causa determinante, vanno comunque considerati fattori predisponenti di natura costituzionale quali facile stancabilità vocale, deficit uditivo anche modesto, errata coordinazione pneumo-fonatoria, abitudini voluttuarie (alcol, caffè, fumo), nonché la coesistenza di disfunzioni organiche quali il reflusso gastroesofageo o squilibri ormonali e situazioni di stress”.

Il testo dell'Inail ricorda che nel caso di noduli laringei in lavoratori che devono sforzare durante il lavoro le corde vocali, il medico può accertare la malattia professionale, con relativa denuncia all’INAIL ex art. 139 del DPR 1124/65. Con le mascherine questo rischio aumenta, quindi le scuole devono adottare provvedimenti utili a limitare i rischi. Ad esempio con la bonifica acustica di aule e palestre per isolare i rumori esterni e ridurre il riverbero o informando i docenti sulle norme di igiene vocale.

Cos'è la disfonia

La disfonia è un disturbo della voce che si presenta quando il soggetto ha difficoltà a produrre una voce fisiologica. Le cause possono essere organiche o funzionali: di solito si parla di malattie congenite o infiammatorie, ma anche endocrine, psicogene, neoplastiche, infettive. La terapia è collegata alla causa della malattia. Molto utile l'intervento di un logopedista.

Photo by engin akyurt on Unsplash

Via | Orizzontescuola

  • shares
  • Mail