Lego lancia i mattoncini Braille per bimbi non vedenti

In arrivo i mattoncini Braille che Lego ha deciso di produrre per i bimbi ipovedenti: ecco come saranno

Lego lancia i mattoncini in Braille per bimbi non vedenti Arriva una lodevole iniziativa di Lego: quella dei mattoncini Braille. Per andare incontro alle esigenze dei bambini non vedenti,  il colosso dei giocattoli danese ha annunciato il lancio dei famosi mattoncini in versione adatta ai piccoli affetti da problemi visivi.


 











Visualizza questo post su Instagram























 

Un post condiviso da LEGO (@lego) in data:


Come dichiarato dall'azienda:

"I mattoncini sono modellati in modo che i piccoli pezzi da assemblare riflettano le singole lettere e numeri dell'alfabeto braille pur rimanendo completamente compatibili con il sistema Lego"

Il tutto è stato promosso nell'ottica di incoraggiare i bimbi ipovedenti a sperimentare un nuovo approccio all'apprendimento della scrittura e della lettura. Imparare giocando è sicuramente molto più stimolante, del resto. Ed ancora:

"Il Braille è uno strumento importante, in particolare per i giovani con problemi alla vista. Questa ingegnosa novità apre un mondo tutto nuovo di apprendimento ludico che insegna ai bambini il Braille, coinvolgendo anche i loro compagni di classe in modo divertente e interattivo"

Pronti per il lancio in sette paesi (Danimarca, Brasile, Norvegia, Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti) ma non ancora in Italia, i mattoncini saranno proposti nei classici colori (cosicché anche i fratellini o gli amichetti possano giocarvi) ma recheranno impressi sulla superficie dei simboli in rilievo.

I prossimi lanci, che interesseranno altri 20 Paesi e 11 lingue, sono previsti per il 2021.

Ogni confezione di lego in Braille conterrà più di 300 mattoncini: ogni kit contiene l'alfabeto della lingua del Paese di appartenenza, i numeri da 0-9, alcuni tra i più comuni simboli matematici ed i segni di punteggiatura.

Photo | iStock

  • shares
  • Mail