Cosa mettere nello zaino della scuola? Come organizzarsi ora che dobbiamo fare i conti con il Coronavirus. Tornare a scuola è bello per tutti, ma serviranno attenzione e rispetto di tutte le regole. Nello zaino non possono mancare mascherina e gel igienizzante, cose che ormai fanno parte della nostra quotidianità e che dobbiamo sempre avere con noi.

Ogni scuola ha le sue regole e i genitori e i bambini devono seguirle. C’è chi dice di non usare lo zaino portare una busta di plastica che è più semplice da sostituire e igienizzare. I libri in teoria devono essere sostituiti il più possibile da supporti tecnologici o da quaderni, in modo che ognuno abbia il suo e non ci sia il rischio di contagio.

Molte scuole consigliano l’uso del tablet, così si possono scaricare i libri di testo in formato digitale e si evitano quelli cartacei. Questo discorso però può andar bene per i ragazzi delle scuole superiori, quando si è abbastanza grandi per gestire il dispositivo. In ogni caso fa sempre fede quello che dicono i professori.

Cose apparentemente normali dovranno essere gestire nel rispetto delle regole. Ad esempio la merenda, che non si potrà condividere e non si potrà acquistare nei distributori automatici. Non si possono portare giochi a scuola, invece è consigliato l’uso della borraccia. In bagno ci si può andare solo uno alla volta, anche durante la ricreazione.

Ogni classe deve essere isolata dalle altre, per evitare assembramenti e per isolare a gruppi piccoli eventuali contagi. Se un bambino si ammala, verrà messa in quarantena solo la sua classe, a meno che non ci sono altri casi positivi nella scuola. In quel caso si valuterà con l’Asp su come procedere.

Ci vuole molta attenzione da parte di tutti, collaborazione tra insegnanti, genitori e alunni perché l’obiettivo è uguale per tutti: restare in salute e non ammalarsi.

Foto di Vinicius Imbroisi da Pixabay
via | ansa

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Scuola Leggi tutto