Depressione post partum e baby blues: qual è la differenza?

Che cos'è la depressione post partum? E che cos'è il baby blues? Scopriamo le differenze tra queste due condizioni che colpiscono la neo mamma e che non devono essere sottovalutate.

Depressione post partum e baby blues

La depressione post partum e il baby blues sono due condizioni che colpiscono le donne che hanno appena avuto un bambino: saper riconoscere i sintomi e i segnali è di fondamentale importanza per poter aiutare le neo mamme ad affrontare due condizioni che non vanno mai sottovalutate. Dopo il parto le donne vanno sempre seguite, aiutate, supportate, perché per molte di loro non è un momento facile da affrontare.

La depressione post partum e il baby blues non sono la stessa cosa: ecco quali sono le principali differenze!

Baby blues: si manifesta solitamente tra il terzo e sesto giorno dopo il parto. La neo mamma appare malinconica, cambia umore facilmente, ha il pianto facile ed è incline ad arrabbiarsi per tutto. Prova ansia e paura di non riuscire ad affrontare questa nuova avventura con il bebè. Nonostante questi sentimenti, la neo mamma riesce a prendersi cura del neonato: è un disturbo passeggero, che può risolversi in pochissime settimane.

Depressione post partum: si manifesta solitamente tra la quarta e la sesta settimana, ma anche più avanti nel tempo. La donna è triste, non sembra interessata a nulla, ha scarsa autostima, poche energie, non riesce a prendersi cura del bambino, con il quale non riesce nemmeno ad avere un contatto fisico. Nei casi più gravi appare disperata e mostra dei sintomi tipici della depressione più tipica.

Saper riconoscere i sintomi, stare vicini alle neo mamme e chiedere aiuto, solo così si possono affrontare queste condizioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: