Integrare la vitamina B6 in gravidanza con gli alimenti giusti

I più recenti studi hanno confermato quanto sia importante la vitamina B6 nella dieta quotidiana della donna. Questa vitamina della famiglia delle vitamine B è stata anche chiamata il gigante addormentato, proprio perchè sono state incredibili le ultimissime ricerche scientifiche che la associano al benessere femminile e alla scomparsa di fastidiosi sintomi premestruali e altri malesseri.

In gravidanza la ritenzione di liquidi, le odiose nausee mattutine, e la sindrome del tunnel carpale sono i più frequenti sintomi di una carenza di questa importante vitamina. Inoltre i ricercatori hanno dimostrato che le donne in dolce attesa hanno maggior bisogno di vitamina B6, detta anche piridossina, e proprio per questo motivo bisogna spesso integrarla attraverso alimenti giusti. Questa vitamina aiuta anche a combattere nausea e vomito in attesa.

Fortunatamente la vitamina B6 è presente in tantissimi alimenti tra cui: la carne, soprattutto manzo, pollo e tacchino; il pesce in special modo, merluzzo, salmone, trota, tonno e dentici in primis; le verdure, soprattutto nelle patate, nei peperoni, negli spinaci, nei piselli, nei broccoli, negli asparagi, e poi nelle cime di rapa e nelle carote. E ancora possiamo trovarla n quantità nelle noci, arachidi, semi di girasole, anacardi e nocciole, nel pane integrale; nelle germe di grano, nei legumi, lenticchie e ceci; nei cereali e nella farina di grano saraceno.

Via | In erboristeria

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail