Con il ciclo irregolare si può rimanere incinta?

Con il ciclo mestruale irregolare si può rimanere incinta? Certo che sì, solo che è un po' più difficile del normale. Prima di tutto una visita dal ginecologo è d'obbligo, il medico cercherà di indagare le cause delle mestruazioni irregolari. Le più comuni sono stress, ovaio policistico, squilibri ormonali di varia origine. Poi bisogna cercare di conoscere bene il proprio corpo, la missione è infatti quella di capire quando si entra nel periodo di ovulazione e quindi nei giorni fertili. Ci sono alcuni sintomi universali che le donne avvertono in questi giorni, aguzzate i sensi e provate a capire i segnali dell'organismo.

Misurare la temperatura basale ogni giorno con gli appositi termometri è un valido aiuto. Vi permetterà di studiare i picchi per capire quando inizia il periodo di ovulazione (salvo casi di febbre e influenze). Questo è uno dei metodi comunemente più usati, la temperatura basale del corpo infatti aumenta di pochi decimi di grado e rimane elevata dopo l’ovulazione. La causa è un ormone, il progesterone, che aumenta immediatamente dopo l’ovulazione. Segnandovi tutti i giorni la temperatura potete creare un grafico con indizi preziosi sui giorni fertili del ciclo.

Un altro sintomo dell'ovulazione è l'aumento di perdite vaginali, ovvero un muco biancastro. Così come questo è un altro indizio importante, anche la posizione della cervice si modifica. Quando siete più fertili, la vostra cervice si trova più in alto, è più morbida e più aperta. Bisogna insomma osservare per bene i segnali del nostro corpo di donna. In commercio poi attualmente ci sono kit dell'ovulazione creati ad hoc, che in caso di ciclo irregolare aiutano tantissimo. Si tratta praticamente di un test velocissimo delle urine che rivela l'aumento dell’ormone LH, il protagonista della fertilità femminile.

Via | Farmaco e Cura

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail