I sintomi delle placche alla gola nei bambini e le cure migliori

placche alla gola nei bambini

Le placche alla gola sono un tipico segno di una tonsillite batterica in corso: la tonsillite è un'infiammazione delle tonsille, che può essere causata da virus o da batteri ed è molto frequente soprattutto tra i bambini. Se quella virale viene curata con normali farmaci da banco per il mal di gola, diversa la situazione per la tonsillite batterica, che causa le famose placche in gola.

La tonsillite batterica con placche in gola deve essere curata con gli antibiotici: un tempo si ricorreva quasi esclusivamente alla rimozione delle tonsille, mentre ora si utilizza solamente se le altre terapie non funzionano. Andiamo a scoprire insieme quali sono i sintomi delle placche in gola e, quindi, della tonsillite da batterio.

I sintomi delle placche in gola sono dolore intenso alla gola, con conseguenti tonsille arrossate e gonfie. I bambini possono avere difficoltà a deglutire o provare dolore, possono anche avere mal di testa, febbre, brividi. Potrebbero verificarsi dei rigonfiamenti ai linfonodi del collo, laringite e mal di pancia.

Le placche in gola, sintomo principale della tonsillite da batterio, devono essere curate con gli antibiotici, ma anche con il cortisone per ridurre un po' il gonfiore delle tonsille e il paracetamolo in caso di febbre (in caso di dolore l'ibuprofene è l'ideale, ma chiedete consiglio al medico). Il bambino deve essere tenuto a riposo, al caldo, deve bere molto, evitando cibi solidi. Fate fare gargarismi con acqua e bicarbonato, preparate miele e limone o usate pastiglie per il mal di gola.

L'aria della stanza del bambino deve essere ben umidificata e il più possibile pulita, con ricambi frequenti. Fate in modo che il piccolo parli il meno possibile.

Via | Farmacoecura

Foto | da Flickr di jonathancharles

  • shares
  • Mail