I sintomi dell'intolleranza al lattosio nei bambini e i cibi da evitare

intolleranza lattosio bambini

L'intolleranza al lattosio è una delle più comuni tra i bambini che, solitamente, lamentano disturbi gastrointestinali quando assumono latte e latticini, per una scorretta digestione del lattosio contenuto. In pratica l'intestino non riesce a scindere lo zucchero complesso lattosio in due zuccheri semplici, più facilmente assorbibili dall'intestino.

Il lattosio è presente nel latte di mucca, nel latte di capra, nel latte di asina e anche nel latte materno. L'incapacità è data dalla mancanza dell'enzima lattasi. Il latotsio che non viene digerito rimane nel lume intestinale, causando produzione di gas e diarrea.

I sintomi dell'intolleranza al lattosio nei bambini sono: dolori addominali come crampi, meteorismo intestinale, diarrea, perdita di peso e malnutrizione. Molto spesso i sintomi più comuni compaiono dopo l'assunzione di alimenti che contengono lattosio. Se notate che il vostro piccolo ha di questi disturbi, rivolgetevi subito al pediatra, che potrà diagnosticare l'intolleranza al lattosio tramite il breath test, un esame che si fa in day hospital.

Ovviamente l'intolleranza al lattosio si cura esclusivamente con una dieta che escluda del tutto cibi contenenti la causa scatenante, ovvero il lattosio. Andranno evitati, quindi, il latte vaccino, il latte di capra, i latticini freschi, i gelati, la panna e tutti i dolci e i biscotti che sono preparati con il latte.

Fate molta attenzione anche ad altri cibi che potrebbero sembrare innocui, perché il lattosio è presente come additivo negli insaccati, nel prosciutto cotto, nelle salsicce, nei cibi precotti, nel pane in cassetta: leggete dunque bene tutte le etichette dei prodotti che comprate e anche quando andate a mangiare al ristorante informatevi sempre bene su tutti gli ingredienti contenuti nel piatto che andrà servito ai bambini.

Via | Ospedale Bambin Gesù

Foto | da Flickr di ishaip

  • shares
  • Mail