bambini giochi di società

I bambini imparano tutto giocando: sin dai primi mesi di vita, quando cominciano ad interagire con il mondo, il gioco rappresenta una tappa importante per imparare a conoscere ciò che li circonda. Il gioco è anche un momento fondamentale per poter apprendere regole e comportamenti che saranno utili in futuro durante l’inserimento nel mondo scolastico e nel mondo fuori dalle mura domestiche.

Ad ogni età, però, il suo gioco, senza dimenticare che sono gli adulti ad insegnare regole e comportamenti, ma che è altrettanto importante che i piccoli imparino a giocare al meglio tra loro. Ad esempio con i tanti giochi di società pensati per ogni età, che possono essere un ottimo strumento di apprendimento. Perché divertendosi, si impara più volentieri.

A tal proposito abbiamo voluto intervistato la dottoressa Michela Rizzi, Responsabile Marketing e Comunicazione di EG (editrice Giochi), che ci ha parlato di quanto sia importante il gioco “collettivo”, anche per i bambini piccoli.

Michela Rizzi

Nell’era dei tablet, touchscreen e smartphon, cosa rappresenta oggi il gioco in scatola?
Nell’era del social e della condivisione totale di emozioni via etere, il gioco in scatola si conferma come opportunità irrinunciabile da parte di genitori e figli per ritagliarsi un momento tutto per loro, uno spazio in cui giocare insieme attorno ad un tavolo o seduti per terra intorno ad una plancia, la voglia e la possibilità di vivere del tempo e delle emozioni attraverso stimoli e creatività concreti. Il gioco in scatola rappresenta un’esperienza ludica reale capace di creare momenti indimenticabili.

Anche i bambini più piccoli possono divertirsi con i giochi in scatola?
Con l’aiuto di un adulto anche i bambini più piccoli, non ancora in grado di leggere, possono godere del gioco in scatola insieme ai più grandi, grazie a concept di gioco semplici ed intuitivi. Editrice Giochi ha a cuore questo tema, molti progetti vengono realizzati proprio con questo obiettivo: permettere l’interazione tra bambini e adulti in modo da creare un punto di incontro divertente tra i due.

Ad ogni età il suo gioco: quali sono migliori giochi da tavolo per gli under 4 anni e quali per i bambini delle elementari?
I giochi in scatola più adatti e più apprezzati dai bambini under 4 sono i puzzle e il gioco delle coppie, classico gioco di memoria, perché rispondono ad una loro prima naturale esigenza di riconoscere quello che gli sta attorno. Editrice Giochi rispetta queste esigenze con particolari giochi come ad esempio la nuovissima Linea Trovami la sfida di MEMOria, disponibile in cinque temi (Cuccioli, Animali della Fattoria, volatili, Animali Feroci, Mondo Marino), ideale per stimolare e migliorare la capacità di osservazione e memoria del bambino.

Meglio seguire le regole del gioco in scatola oppure scatenare la fantasia dei bambini chiedendo loro di inventarne di nuove?
Soddisfare le aspirazioni e stimolare la fantasia e l’intraprendenza dei bambini è il nostro must! Ogni prodotto in scatola è studiato nella sua ricca componentistica e nella sua grafica coloratissima proprio per lasciare spazio a diverse e variegate opportunità di gioco. I piccoli giocatori oltre a voler scoprire le regole del gioco, vogliono poter sperimentarne delle nuove, ad esempio molte mamme ci raccontano di come questo succede con due dei giochi lanciati durante il periodo natalizio, Il tesoro di barbadoro e Il segreto dei draghi.

I giochi in scatola potrebbero essere adottati anche a scuola, come momento alternativo di apprendimento divertente, soprattutto all’asilo e nel primo anno di scuola?
Il gioco in scatola per sua natura si presta molto bene a coniugare il divertimento con l’apprendimento. Il bambino si trova a sperimentare regole e sviluppare processi intuitivi e di ragionamento nel corso del gioco che saranno fondamentali per l’acquisizione di nozioni nel suo percorso scolastico. Il tutto in modo leggero ma sostanziale grazie al contesto ludico. Giochi come Scarabeo Junior e Visual Game Junior rappresentano un ottimo esempio di apprendimento giocato in quanto attraverso il divertimento permettono di apprendere nuovi vocaboli (Scarabeo) e di associare la rappresentazione degli oggetti con la loro giusta denominazione (Visual Game).

Foto | da Flickr di lizhenry

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove