I neonati nello sviluppo risentono dei litigi dei genitori

Si pensa in maniera errata che i piccolissimi non vengano influenzati dalle situazioni di ansia o stress che si vengono a creare in famiglia. Un studio americano prova, invece, che i neonati ne risentono.

neonati-e-litigi-genitori

In casa capita di litigare, in presenza dei bimbi, anche piccolissimi. E i neonati risentono delle liti dei genitori durante il giorno ma anche mentre dormono. E' quanto risulta da uno studio realizzato dall'Università dell'Oregon e pubblicato sulla rivista Psychological Science grazie ad un team di ricercatori guidato da Alice Graham, Phil Fisher e Jennifer Pfeifer.

La ricerca è stata condotta su un gruppo di venti neonati, dai sei ai dodici mesi, e si scoperto che i piccoli provenienti da famiglie in cui si discute spesso e in maniera animata sono più vulnerabili allo stress. Questo perchè il cervello dei bambini è plastico e risponde all'ambiente e agli incontri di cui hanno esperienza i bimbi. Ma proprio perchè è plastico risponde in maniera più sensibile a stress e forti emozioni.

Le funzionalità celebrali sono state monitorate anche durante il sonno. Ne è emerso che il cervello dei piccoli reagisce facendo registrare un maggiore o un minore stress in base al tono assunto dai genitori. Cosa che può anche influire negativamente sullo sviluppo.

Quindi l'idea che se i bimbi dormono si possa fare tutto in piena libertà non è vero. Anche quando i neonati riposano possono essere colpiti ugualmente dall'atmosfera di tensione che regna in casa. Quindi il consiglio è di rimandare la discussione quando i bimbi non sono nelle vicinanze.

Via | IlMessaggero

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail