Il miglior Paese al mondo per mamme e bambini è la Finlandia, l'Italia è al 17esimo posto

Il Paese in cui le mamme e i bambini vivono meglio? In cima alla classifica di Save The Children, c’è la Finlandia, seguita da Svezia e Norvegia, mentre l’Italia è solo al 17esimo posto.




Mettere al mondo un bambino è sempre molto complicato, soprattutto se non si vive in un Paese con servizi efficienti per la famiglia. Save The Children utilizzando cinque indicatori ha analizzato 154 Paesi per capire quale sia il migliore al mondo dove vivere. Al top troviamo i Paesi scandinavi, Finlandia, Svezia e Norvegia. L’Italia non è messa malissimo, ma scivola al 17esimo posto. Mentre le situazioni peggiori sono in Africa.

Quali sono questi indicatori? Save The Children per elaborare il suo rapporto ha considerato la salute materna e il rischio di morte per parto, il benessere dei bambini e il tasso di mortalità entro quinto anno di vita, le condizioni economiche (Pil), la possibilità di andare a scuola e la partecipazione delle donne alla vita politica. In Italia, parliamo ancora di quote rosa, ma esistono Paesi in cui le donne non hanno neanche diritto di esprimere la loro opinione.

Nel nostro Stivale, il tasso di morte post partum o legato alla gravidanza è bassissimo (siamo uno dei Paesi più sicuri), così com’è abbastanza alto il grado di istruzione delle donne (16 anni di scuola), mentre è bassa la partecipazione politica. Certo, esistono delle situazioni agghiaccianti. Secondo i dati raccolti, nel Sud dell’Asia il 40 percento dei bambini muore durante le prime 24 ore di vita e la quasi totalità delle morti di neonati e delle loro mamme avviene nei Paesi in via di sviluppo.

Via | LaStampa
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail