Come fare il calcolo dell'ovulazione per conoscere i giorni fertili

Per avere più chance di concepire è importante, soprattutto superati i 30 anni, individuare i giorni fertili.




Quali sono i giorni fertili? Vi siete fatte questa domanda diverse volte? Monitorare il proprio ciclo mestruale è importante, non solo perché in questo modo è più facile cercare un bambino, ma anche perché è possibile fare attenzione che tutto proceda nel migliore dei modi. Il calcolo dell’ovulazione è molto semplice. Considerate che un ciclo standard dura 28 giorni e il momento dell’ovulazione, quindi di massima fertilità cade proprio a metà, intorno al 14esimo giorno.

Per fare il calcolo vi conviene monitorare la lunghezza del vostro ciclo e segnarvi le date sul calendario. È ovvio che l’ovulazione potrebbe essere ritardata di qualche giorno, in caso di ciclo più lungo. Per esempio, le signore con cisti ovariche o micropolicistosi potrebbero ovulare ogni 20/30 giorni perché il ciclo dura dai 40 ai 60 giorni. Come comportarsi? Andare da un ginecologo, che potrà verificare con un’ecografia transvaginale la situazione delle vostre ovaie e del vostro utero.

Per la regolarizzazione, molti medici prescrivono la pillola, ma se desiderate avere un bambino non è la cosa più giusta. Esistono dei nuovi integratori a base di inositolo e acido folico che migliorano la fertilità. Aiutatevi infine con i test per l’ovulazione che individuerà sicuramente i giorni più adatti al concepimento.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail