I pannolini biodegradabili: quanto costano e chi li vende

I pannolini biodegradabili assomigliano ai classici usa e getta, ma sono realizzati in materiale eco friendly: ecco cosa sono e dove possiamo acquistarli.

pannolini biodegradabili

I pannolini biodegradabili sono dei modelli completamente ecologici: sono simili ai pannolini usa e getta, dal momento che l'aspetto è simile, ma a cambiare è il materiale con il quale sono realizzati. Il materiale di questi pannolini è eco friendly, permettendo così ai genitori di rispettare l'ambiente con un modello di più semplice gestione.

A differenza dei pannolini lavabili e riciclabili, la cui spesa iniziale è alta, ma che viene comunque ammortizzata con l'uso (e la parte esterna si può usare anche per i fratellini e le sorelline...), questi sono dei modelli usa e getta, ma che non contribuiscono a creare una mole di rifiuti indifferenziati enorme, dal momento che il materiale è biodegradabile.

I pannolini biodegradabili sono realizzati in PLA, un polimero che si ottiene dagli zuccheri ricavati dal mais, e da Mater B, che proviene da fonti vegetali (attenzione però perché non dappertutto i rifiuti in questo materiale possono essere messi nell'umido!).

Esistono diversi brand che si occupano di pannolini biodegradabili, come l'italiana Ecowip, la svedese Naty: i costi, di solito, si aggirano intorno ai 7-8 euro per le confezioni da 24 pezzi, come possiamo notare su Ecorete.

Dove trovarli in vendita? Il brand italiano ha un negozio a Prato, ma come il marchio svedese ha un ottimo e-commerce. Per risparmiare un po' sulle spese di spedizione, potete riunirvi in più genitori per fare un unico ordine, dividendo le spese che servono per poter spedire il pacco direttamente a casa vostra.

Foto | da Flickr di pixydust8605

Via | geekmom

  • shares
  • Mail