Cos'è l'ipertensione gestazionale e quali sono i sintomi da riconoscere

Ipertensione gestazionale, cosa significa? E quali sono i sintomi da riconoscere? Scopriamolo insieme.

Ci sono certi paroloni medici che in gravidanza, ancora di più di sempre, possono fare paura e mettere ansia. Uno di questi è sicuramente ipertensione gestazionale, un'anomalia dei valori limite della pressione sanguigna del corpo che incute timore in molte donne incinte. Ma cosa vuol dire? Quali sono i sintomi? Quando l'ipertensione o pressione alta in gravidanza diventa realmente pericolosa per la salute di mamma e bambino?

Mi ricordo che in gravidanza ero preoccupata per la mia pressione, sempre bassa, e per la paura di svenire o sentirmi male in un luogo pubblico; e mi ricordo bene anche le fatidiche parole del mio ginecologo: sempre meglio bassa che alta, devi stare davvero tranquilla. Perchè? Nel documentarmi ai tempi ho poi scoperto perchè i nostri ginecologi in gravidanza sono così scrupolosi con i valori della pressione del sangue. L'ipertensione che altro non significa che pressione alta, in attesa, è davvero molto temuta, perchè può portare dopo la ventesima settimana, se non tenuta sotto controllo, e se abbinata ad altri sintomi -come la presenza di proteine nelle urine- ad una diagnosi che fa paura: la preeclampsia o gestosi. Anche se infatti oggigiorno la gestosi può essere tenuta sotto controllo e salvo rarissimi casi la salute di mamma e bebè viene controllata costantemente in ospedale, l'ipertensione gestazionale non è mai da sottovalutare o addirittura non prevenire o curare.

L'ipertensione gestazionale complica circa il 4% di tutte le gravidanze e il 15% delle gravidanze gemellari e la probabilità che l'ipertensione evolva verso la preeclampsia è del 15-25%, ma la frequenza è maggiore (fino al 50%) se l'ipertensione compare entro la 34a settimana di gestazione. Solitamente se in gravidanza la donna soffre di valori di pressione elevati ed è nel terzo trimestre viene subito ricoverata in ospedale, il rischio è un cesareo d'urgenza. Ma se l'ipertensione non mostra livelli preoccupanti la gravidanza può procedere a casa e in modo naturale, sempre però, molto più controllata con visite ginecologiche e ecografie più frequenti. Ma quali sono i sintomi dell'ipertensione gestazionale?

Solo nei casi più gravi l'ipertensione viene accompagnata da sintomi evidenti, l'ideale quindi è provare spesso la pressione in farmacia o con l'apposito strumento a casa; i valori considerati normali in gravidanza rientrano sotto la soglia 140/90. Le avvisaglie del nostro corpo tuttavia possono esserci: mal di testa frequenti e intensi, sensazione di testa pesante, vista che si offusca, aumento di sete, gonfiori diffusi in tutto il corpo. Rivolgetevi sempre al medico, in certi casi è molto meglio una visita di controllo in più che una in meno.

Via | Gravidanza Online

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail