Biochetasi supposte per bambini è un farmaco composto da tiamin-difosfato estere libero e da riboflavin-5’-monofosfato monosodico, oltre che da vitamina B6, citrato di sodio e citrato di potassio. Viene somministrato ai bambini in caso di nausea e vomito, in stati tossici o in stato di acidosi o di chetosi o acetone. Può essere consigliato anche in caso di vomito gravidico, di coma diabetico, di insufficienza epatica, con una digestione alterata dei grassi, o in caso di intossicazione da ustioni.

Il Biochetasi supposte per bambini va somministrato con una o due supposte al giorno, ma sarà solamente il vostro medico a consigliarvi il dosaggio giusto, che dovrete seguire con attenzione, per il periodo indicato dal pediatra, confrontandovi con lui nel caso la situazione non migliori. Il farmaco, ovviamente, non va usato in caso di ipersensibilità nota verso il prodotto.

Secondo il bugiardino del Biochetasi supposte non ci sarebbero interazioni con altri farmaci, mentre il medicinale può essere somministrato con tranquillità nei bambini e anche in caso di gravidanza e durante il periodo dell’allattamento, mentre al momento non sono noti particolari effetti collaterali. Ma se doveste notare qualcosa che non va durante l’assunzione di tale medicinale, avvisate subito il vostro medico o il vostro pediatra, che dovrà essere allertato se il piccolo lamenta altri disturbi durante il trattamento.

Foto | da Flickr di madaise

Via | Torrinomedica

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Salute Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

PAW Patrol | Laviamoci le mani insieme