In casa le luci accese regnano sovrane. I bimbi non hanno molta cura riguardo il risparmio energetico, e le bollette che giungono sono piuttosto salate. E’ difficile spiegare loro quanto sia importante per il bene dell’ambiente. Ma come educare i bambini al risparmio ebnergetico?

Innanzi tutto abituarli a spegnere le luci ogni volta che lasciano una camera per spostarsi in un’altra. Naturalmente per i più piccoli, gli interruttori devono essere sempre facilmente raggiungibili -e acquistare quelli con tecnologia dimmer, in modalità di risparmio energetico con cui è possibile scegliere l’intensità dell’illuminazione-.

E’ bene metterli vicino al letto in maniera che possono accedervi facilmente anche quando di notte devono alzarsi per andare in bagno. L’importante è non usare luci troppo forti soprattutto quando si tratta della cameretta, e se il bimbo non ama rimanere al buio quando sta per addormentarsi sistemate una luce soffusa che lo rilassi e gli faciliti l’addormentamento. Se volete approntare una spia luminosa in caso di risvegli notturni è bene usare una lampadina fluorescente compatta a bassa potenza.

Per i più grandicelli che studiano alla scrivania è consigliabile usare i led ecosostenibili: una buona scelta se si punta a buone prestazioni, risparmio energetico ed ecosostenibilità.

Se i piccoli guardano spesso il televisore, o amano i videogiochi è bene ricordare loro di spegnerli ogni volta che smettono di usarli e non lasciarli in stand-by. E quando sono in bagno di non lasciare aperta l’acqua della doccia a lungo, e mentre si insaponano di chiudere il rubinetto. Stessa cosa quando lavano i denti: tra una spazzolata e l’altra è meglio non sprecare acqua.

Un altra “brutta” abitudine è passare il tempo con la porta aperta del frigorifero a decidere con cosa fare merenda: è bene tenerla aperta il più breve tempo possibile. Se poi i piccoli amano darvi una mano in casa fate vedere loro che la lavatrice e la lavastoviglie si usano solo a pieno carico e senza usare il prelavaggio. Quando saranno autonomi lo faranno anche per casa loro, un’altra buona abitudine in difesa dell’ambiente.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Educazione Leggi tutto