I primi sintomi della gravidanza dopo quanti giorni appaiono?

Desiderio di maternità più forte che mai? Siete curiose di sapere se il test sarà positivo stavolta? Scopriamo dopo quanti giorni compaiono i primi sintomi di gravidanza.

Quelle di noi che hanno già sentito la prima magica chiamata lo sanno. Il desiderio di maternità può essere così forte ed intenso nella donna che può quasi diventare un'ossessione ogni volta che ci avviciniamo al fatidico arrivo del ciclo mestruale. E poi se le odiate mestruazioni (ancora di più in questo caso) tardano ad arrivare, improvvisamente i sensi femminili da cinque passano a sei o a volte anche a sette, e si cominciano ad avvertire tutti i segnali possibili e immaginabili dall'organismo. Ma in realtà quando appaiono i primi sintomi di gravidanza? C'è un modo per capire se si è incinta ancora prima di fare il test?

Purtroppo intuire i primissimi sintomi della gravidanza, sin dalla settimana numero uno, è praticamente impossibile, anche se la futura mamma spesso avverte una sorta di istinto primordiale di cambiamento generale nel corpo e nell'essere, che in alcuni casi si rivela esatto al millesimo. Però perchè frequentemente è impossibile? Perchè nelle settimane che passano dal momento dell'avvenuto concepimento al primo ritardo mestruale, solitamente i sintomi sono molto, ma molto, simili alla fastidiosa sindrome pre-mestruale.

Per esempio, possiamo notare il seno molto gonfio e teso, un sintomo che può capitare ogni mese quando ci avviciniamo al mestruo, o ancora una forte tensione al basso addome, e vale lo stesso discorso, sono tutte avvisaglie fisiche che possono sì accendere un campanello, ma anche illudere inutilmente. Un altro tra i primissimi sintomi è lo spotting dei primi giorni dopo il concepimento, delle piccolissime perdite di sangue, proprio delle goccioline, causate dall'impianto dell'embrione in utero; spesso questo sintomo passa completamente inosservato. Mentre uno tra i pochissimi sintomi affidabili -certificato almeno nel mio caso dalla gravidanza- e chiaro sin da subito è il super olfatto, ovvero fare caso e provare fastidio per tutti gli odori, anche a metri di distanza.

I sintomi più evidenti e tipici della dolce attesa arrivano invece solitamente dopo o durante la settimana 3 o 4, quando magari abbiamo già fatto il test dopo aver riscontrato un ritardo (ora si può fare anche lo stesso giorno X), e sono: la forte nausea mattutina, la stanchezza perenne, frequente stimolo ad urinare e un'irritabilità generale che provoca instabilità e sbalzi di umore (da non confondere con la metereopatia di queste ultime settimane). Quando questi sintomi poi ci sono tutti in bella compagnia possiamo esserne certe: benvenuto primo trimestre!

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail