Si tossisce per eliminare una sostanza irritante dalla gola. La tosse allergica è diversa da quella causata da un normale raffreddore, perché è molto più costante e fatica a guarire. Quali sono i sintomi? È accompagnata da starnati, prurito, la sensazione di naso chiuso e soprattutto di fatica a respirare. Molto spesso, il naso gocciola ed è caratterizzato da gonfiore.

Il primo rimedio è individuare il fattore che causa l’allergia. Se si tratta della polvere, è molto importante pulire molto bene casa, utilizzare prodotti ipoallergici. Si consiglia di far dormire il bambino su un materasso in lattice, per evitare accumuli. Se invece la causa può essere una fioritura, munite le vostre finestre di zanzariere, che sono un ottimo filtro.

Usate un umidificatore e alternatelo con l’uso del condizionatore, che dovrebbe aiutarvi a cambiare l’aria e a filtrarla. Anche in questo caso, ricordate che filtri dei condizionatori vanno puliti tutti gli anni. Per una terapia farmacologica, è sempre meglio andare da un medico, che prescriverà i farmaci più adatti. Per l’asma, per esempio, possono essere utili dei broncodilatatori e, eventualmente, cortisonici.

Potete aiutare il bambino a tenere la gola sempre bella umida con delle caramelle all’eucalipto, alla menta piperita o al miele. Inoltre, anche l’aerosol può fare molto bene. A volte è sufficiente anche sciogliere un po’ vicks vaporub in acqua calda e fargli respirare i vapori.

Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Salute Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

PAW Patrol | Laviamoci le mani insieme