Il Gaviscon in gravidanza contro il reflusso: posologia, prezzo e controindicazioni

Il Gaviscon in gravidanza è un farmaco che il vostro ginecologo o il vostro medico potrebbe consigliarvi se nei nove mesi di gestazione soffrite di reflusso. Seguite con cura i consigli del vostro dottore per dosi e assunzione. Ecco, invece, cosa leggiamo nel bugiardino.

Gaviscon in gravidanza

Il Gaviscon in gravidanza si può usare ma solo dietro consiglio del proprio medico curante e con molta cautela, come del resto accade per tutti i farmaci che assumiamo in gravidanza. Il Gaviscon, in particolare, può essere molto utile per curare il bruciore di stomaco, disturbo tipico dei nove mesi di gestazione: è molto comodo perché è in vendita anche in comode compresse masticabili a base di sodio alginato e sodio bicarbonato, principi attivi molto importante per risolvere il problema del reflusso.

Il Gaviscon in gravidanza si deve prendere dopo i pasti o al momento di andare a dormire, per poter riposare meglio, senza i soliti problemi di bruciore di stomaco e di reflusso che si possono patire nei mesi di gestazione. La dose normale è di una o due compresse al giorno.

Sul bugiardino del farmaco leggiamo che il Gaviscon in gravidanza deve essere preso solo se strettamente necessario, solo se non ci sono altri modi per far stare meglio la donna in dolce attesa: dovrete chiedere consiglio al vostro medico curante o al vostro ginecologo prima di iniziare il trattamento, che non dovrà comunque essere prolungato.

Fate sempre molta attenzione ad usare farmaci in gravidanza e per ogni effetto indesiderato che notate, rivolgetevi subito al dottore.

Il Gaviscon ha un costo di circa 5 euro.

Foto | da Flickr di natinski

Via | Benessereblog

  • shares
  • Mail