Orticaria nei bambini: quanto dura e come si manifesta

L'orticaria nei bambini, così come negli adulti, può essere provocata da diversi fattori scatenanti, che hanno provocato un aumento di istamina nell'organismo. E' il corpo che sta reagendo ad un allergene.

Orticaria nei bambini

L'orticaria nei bambini è spesso causata da un'allergia. L'organismo risponde all'allergene causando delle macchie rosse, che possono dare anche molto prurito. L'allergia può essere causata, ad esempio, da fattori ambientali, come stress o dei cambiamenti, ma anche da allergie come quelle al polline, al lattice e al pelo degli animali. Senza dimenticare le intolleranze alimentari o le punture di insetti che possono causare orticaria.

Se l'orticaria nei bambini si manifesta solitamente nella zona interessata dal contatto con l'allergene, quando si tratta di un disturbo causato da un'allergia alimentare si diffonde in tutto il corpo, in particolare su braccia, gambe, torace e dorso. La reazione, di solito, scompare da sola in 2-4 giorni, ma bisogna indagare sempre sul perché compaiono quelle chiazze gonfie rossastre che danno prurito e che si manifestano principalmente durante la stagione calda, per evitare che possa di nuovo scatenarsi.

In caso di orticaria nei bambini causata da allergie alimentari, bisogna fare molta attenzione ai cibi ricchi di istamina, come fragole, pomodori, spinaci, formaggi fermentati e stagionati, cacao e cioccolato, pesce conservato, anche congelato, frutti esotici e frutta secca, salumi, funghi. Ma bisogna fare attenzione anche al latte vaccino, alle uova, alla soia, a pesci e crostacei, a frutta come arancia, pesca e kiwi, oltre che a coloranti e conservanti.

Per curare l'orticaria si possono usare antistaminici o cortisonici, mentre a livello naturale si possono prendere l'Arsenicum album, il Lycopodium clavatum, il Psorinum, la Pulsatilla, il Sulfur.

Via | Riza

Foto | da Flickr di care smc

  • shares
  • Mail