Proteina C reattiva alta nei bambini: quali sono i rischi?

Cosa vuol dire quando le analisi dei bambini rivelano che c'è una quantità troppo alta di Proteina C reattiva?

bambina analisi del sangue

La proteina C reattiva svolge funzioni fondamentali nel nostro organismo: la macromolecola, definita anche PCR o CRP, rilascia sostanze che, quando si legano alle membrane di microorganismi estranei al corpo umano, ne provocano la distruzione. Inoltre favorisce il processo di fagocitosi ed è fondamentale per creare reazioni infiammatorie locali.

I valori di proteina c reattiva vengono rilevati con le analisi del sangue: solitamente nelle persone sane il livello presente è pari allo zero o vicinissimo allo zero. In quel caso vuol dire che non ci sono processi infiammatori in corso. Cosa accade se i valori sono diversi?


  • Se i valori sono compresi tra 6/10 mg/litro ci potrebbe essere stato un processo infiammatorio non acuto in corso.

  • Se i valori sono compresi tra 10/100 mg/litro si parla di un lieve processo infiammatorio acuto.

  • Concentrazioni più alte indicano situazioni più gravi.

Valori alti possono riferirsi a malattie come:


    artrite reumatoide
    ascessi
    tumori
    toxoplasmosi
    infarto
    pneumocitosi
    traumi
    mononucleosi
    epatiti
    faringiti e tonsilliti
    meningiti
    scarlattina
    pielonefriti
    polmoniti
    varicella
    parotiti
    tubercolosi
    ictus
  • shares
  • Mail