Seguici su

Cronaca

Neonati in aereo, da che mese possono viaggiare e cosa serve?

I neonati possono viaggiare in aereo. Se avete programmato una bella vacanza di famiglia che preveda uno spostamento con questo mezzo, ecco a voi tutte le informazioni e tutti i consigli pratici per vivere al meglio il viaggio!

Affrontare un viaggio con i bambini piccoli, ad esempio con dei neonati in aereo, non è un’impresa impossibile. Basta armarsi di calma e di pazienza, inserendo nel bagaglio a mano tutto il necessario per il volo (considerando soprattutto la durata e le abitudini del piccolo) e chiedendo tutte le informazioni necessarie alla compagnia aerea con la quale si vola.

Solitamente non è prevista un’età minima per poter viaggiare in aereo: sotto i sette giorni di vita alcune compagnie non fanno volare (ad esempio la Ryanair), mentre altre richiedono un certificato medico che attesti il fatto che il piccolo è idoneo a viaggiare. Il biglietto aereo fino al secondo anno di età solitamente ha un costo pari al 10% di quello degli adulti: il piccolo non ha posto a sedere, ma viaggia seduto in braccio a mamma o papà, con una particolare cintura che si allaccia a quella dei genitori. Non ha diritto ad un bagaglio a mano o ad uno da stiva, ma se avete con voi il passeggino (meglio uno intero) lo imbarcano senza problemi, anche a bordo, così quando scendete lo avrete subito disponibile.

Ovviamente mamma e papà possono stare tranquilli, perché i neonati in aereo e in generale tutti i bambini, a meno che non soffrano di particolari malattie, non corrono alcun rischio. Se avete dubbi, però, chiedete al vostro pediatra. Per poter viaggiare in aereo tranquilli, dovrete avere alcuni accorgimenti. Durante decollo e atterraggio allattate il bambino o dategli il biberon, perché potrebbe avere fastidio alle orecchie.

E veniamo al perfetto bagaglio a mano per chi viaggia con i neonati in aereo: pannolini e salviettine, coperta e felpa per contrastare l’aria condizionata, il suo giocattolo preferito e altri per intrattenerlo durante le ore di volo, qualche cambio per il piccolo e per i genitori, biberon, ciuccio, medicinali che potrebbero servire.

Per il cambio del pannolino, non preoccupatevi: ormai tutti gli aerei propongono un bagno con fasciatoio, per rendere tutto più tranquillo. Si possono anche prenotare delle culle o un posto in più per posizionare il seggiolino e il seggiolino auto, ma informatevi prima sulle dimensioni. In aereo è previsto anche un menù per bambini, ma se il piccolo ha gusti difficili nella vostra borsa non devono mancare alimenti per lui!

Via | Swiss

Foto | da Flickr di insouciance

Leggi anche

bambino che scrive su un calendario e impara l'organizzazione del tempo bambino che scrive su un calendario e impara l'organizzazione del tempo
Scuola1 giorno ago

Insegnare ai bambini a organizzare il loro tempo di studio

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per insegnare ai bambini a organizzare il loro tempo di studio. Insegnare ai...

viaggio in famiglia, aeroporto viaggio in famiglia, aeroporto
Gite e viaggi1 giorno ago

Come viaggiare con i bambini in Europa e creare ricordi indimenticabili

Viaggiare con i bambini in Europa può essere un’esperienza emozionante e coinvolgente per tutta la famiglia. Secondo una ricerca, oltre...

ragazza universitaria ragazza universitaria
Scuola4 giorni ago

Come affrontare il trasferimento in una nuova scuola

In questo articolo forniremo qualche consiglio per affrontare al meglio il trasferimento in una nuova scuola. Affrontare il trasferimento in...

bambino studia matematica bambino studia matematica
Scuola6 giorni ago

Affrontare le difficoltà in matematica: consigli per i genitori

In questo articolo, forniremo alcuni consigli utili per aiutare i genitori ad affrontare le difficoltà in matematica dei loro figli....

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola1 settimana ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola2 settimane ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola2 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola3 settimane ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola3 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola3 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola4 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...