Bambini in spiaggia, le regole della buona educazione

L'educazione non va in ferie, ma viene in vacanza con noi: ecco tutte le regole che genitori e bambini dovrebbero seguire in spiaggia per poter vivere serenamente l'estate insieme agli altri bagnanti.

Bambini in spiaggia

Come dovrebbero comportarsi i bambini in spiaggia? E come dovrebbero comportarsi i loro genitori? La questione della buona educazione al mare, infatti, passa anche attraverso l'esempio che i grandi danno ai più piccoli, con i comportamenti e i gesti che adottano quando sono in luogo pubblico e affollato come la spiaggia.

Dopo aver letto i consigli della nostra tata su vacanze serene con i bambini, diamo un'occhiata alle regole di buona educazione che bambini e adulti dovrebbero seguire quando sono in spiaggia. Non si dovrebbe, ad esempio, urlare o schiamazzare troppo, per evitare di disturbare il riposo degli altri bagnanti e non si dovrebbe nemmeno correre in spiaggia, per evitare di alzare sabbia oppure di calpestare oggetti e asciugamani dei malcapitati che si trovano sul nostro cammino.

Se voi e i vostri bambini avete deciso di giocare a palla oppure a racchettoni o a bocce, fatelo in una zona dedicata della spiaggia oppure in un luogo un po' appartato, per evitare di colpire con palle e palline i vicini di ombrellone. Vietato utilizzare la musica a tutto volume, perché potreste disturbare le altre persone che sono al mare insieme a voi. Insegnate loro a rispettare gli spazi altrui, evitando fastidiose invasioni.

Quando siete in acqua, se volete giocare a schizzarvi con i bambini, cercate di farlo in una zona dove non stanno passeggiando delle persone, perché potreste dar loro fastidio. E date il buon esempio ai bambini: buttate sempre i rifiuti negli appositi cestini. La spiaggia è di tutti e non va assolutamente sporcata.

E, infine, ricordatevi sempre di tenere d'occhio i vostri bambini: perderli in spiaggia è molto facile. Mettete loro un braccialetto al polso con nome, cognome e vostro numero di telefono, così da essere contattati in caso di fuga. E insegnate loro a non allontanarsi troppo da voi o ad avvisarvi, ne va della loro incolumità!

Foto | da Flickr di ventodigrecale

  • shares
  • Mail