Si avvicina Carnevale che io ricordo molto di più per i dolci che mangiavo piuttosto che per i costumi che mi facevano indossare. Le tradizionali chiacchiere o cenci come si chiamavano dalle mie parti restano un sapore unico associato al periodo carnevalesco. Però non posso dimenticare i tortelli che si mangiavano a casa di alcuni parenti milanesi così come la schiacciata alla fiorentina, il dolce della colazione di quei giorni.

Ora so quanto i cibi fritti possano fare male ai bambini e mi domando se mai cucinerò queste ricette per mio figlio. E’ che il sapore che mi ritorna alla mente è talmente intenso che, sì, penso che anche solo per fargli provare, mi cimenterò, magari quando sia un po’ più grandicello. Intanto abbiamo cominciato lo “svezzamento” sui dolci col periodo natalizio, una scorpacciata di panettone chiamato amichevolmente “patatone” ha introdotto il mio aspirabriciole ai sapori dei dolci delle festività.

Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Alimentazione per bambini Leggi tutto