L'allattamento al seno prolungato: benefici e pareri contrari

Allattamento al seno prolungato sì oppure no? Ecco tutti i pareri favorevoli, con i benefici che questa pratica porta con sè, ma anche tutti i pareri discordanti, che invece ci spiegano perché sarebbe mene non allattare al seno il bambino troppo a lungo.

allattamento al seno prolungato

L'allattamento al seno prolungato è sempre un tema delicato, che contraddistingue pareri contrari all'allattare il bambino oltre l'anno di vita, dopo che ormai è stato svezzato e può mangiare praticamente tutto, e pareri favorevoli, che suggeriscono alle mamme di continuare ad allattare il bambino al seno anche dopo l'anno di vita e fino a quando entrambi i protagonisti ne hanno bisogno.

Quando si parla di temi così delicati, non si può dare una risposta assoluta, non si può dire se è bene o se è male allattare il bambino a lungo, ma bisogna capire caso per caso se fa bene sia alla mamma sia al bambino. Bisogna capire che l'allattamento prolungato al seno non crea danni psicologici al bambino e dobbiamo anche ricordarci che l'allattamento non dà solo nutrimento "fisico" al bambino, ma anche psicologico, creando un legame unico con la mamma.

Chi opta per l'allattamento al seno prolungato deve farlo in maniera consapevole e deve capire se è effettivamente quello di cui ha bisogno il suo piccolo e quello di cui ha bisogno la mamma: inutile continuare se la donna prova frustrazione o se non se la sente, così come non sarebbe bene proporlo al bambino che invece lo rifiuta. L'allattamento è una questione di equilibri tra mamma e bambino, che vanno valutati caso per caso, senza forzature, interne o esterne che siano. L'allattamento prolungato al seno deve essere piacevole per entrambi.

C'è chi, invece, vede nell'allattamento al seno prolungato un vizio, una cattiva abitudine, un'esigenza prettamente della mamma e non del bambino che, fisiologicamente, non avrebbe bisogno del latte materno: ma non bisogna fare di tutta l'erba un fascio, bisogna considerare caso per caso e farsi consigliare anche dal pediatra.

Foto | da Flickr di maya

Via | Equazioni

  • shares
  • Mail