La valeriana per i neonati per un sonno sereno

La valeriana è una pianta erbacea perenne molto nota per essere una sorta di calmante o sonnifero naturale. Si può dare ai neonati per un sonno sereno?




I primi mesi di vita il sonno del bambino è molto disturbato. La valeriana potrebbe essere la soluzione? Considerata che la fase dell’allattamento richiede tempo per stabilizzarsi. Il bimbo deve capire il ciclo sonno veglia, che diventerà sempre più evidente con lo svezzamento e quindi il passaggio dal latte a una pappa solida. Molto spesso la mancanza di sonno dipende anche dalle coliche.

Durante l’allattamento è meglio non dare tisane ai bambini, se non su consiglio del pediatra, soprattutto i primi tre mesi. Alcuni studi sostengono che i bambini sotto i 3 anni non dovrebbero prendere la valeriana perché non sono stati valutati i possibili rischi per bambini di quest’età. Ovviamente queste sono precauzioni eccessive. Proprio come la passiflora, la valeriana si è dimostrata un rimedio fitoterapico molto utile.

In linea di massima, è sempre meglio durante lo svezzamento dare al bambino, magari la sera un po’ di camomilla leggera (ovvero con poca concentrazione). Evitate quindi spiacevoli incidenti. Esistono poi dei medicinali a base di valeriana. Ecco questi ultimi vanno praticamente dimenticati, perché possono essere usati a partire dall'età di 12 anni. Non fatevi quindi tentare. Il pianto del bambino nel cuore della notte o semplicemente la sua richiesta con tinua di attenzione può essere snervante per ogni genitore. Non per questo sarete genitori meno bravi o meno attenti. Dovete solo armarvi di tanta pazienza e cercare di sostenervi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail