Come insegnare ai bambini le buone maniere a tavola

Come insegnare ai bambini a comportarsi correttamente a tavola condividendo il pasto insieme alla famiglia: ecco come impartire le giuste regole.

Uno dei problemi educativi che i nuovi genitori devono affrontare presto, sin da quando il piccolo siede a tavola con la famiglia, è come insegnare ai bambini le buone maniere a tavola durante i pasti. Le regole di comportamento a tavola per bambini sono fondamentali non solo quando si mangia a casa con mamma e papà, ma anche in numerose altre situazioni nelle quali il bimbo può trovarsi all’asilo o a scuola così come a casa di un amichetto.

Perché le buone maniere sono importanti

Insegnare le buone maniere a tavola è una parte importante dell’educazione. Permette ai piccoli di acquisire fiducia per poi saper fronteggiare al meglio diverse situazioni sociali, come quando si cena fuori. Le buone maniere a tavola, così come le buone maniere in generale del resto, si traducono nell’essere rispettosi e nel mostrare gratitudine per un pasto.

Inoltre, non sono riservate alle sole situazioni sociali o luoghi pubblici, ma sono importanti anche a casa. Regole quali lavarsi le mani prima di pranzo o cena, non iniziare a mangiare finché tutti non sono seduti, masticare con la bocca chiusa, usare le posate ed i tovaglioli sono fondamentali non solo a tavola, ma nella vita: si tratta molto più che di galateo, ma di regole di buona educazione. Buone maniere di comportamento che, dal momento dei pasti, allargano la loro efficacia in diversi ambiti della vita.

Come insegnare ai bambini le buone maniere a tavola

Come insegnare le buone maniere ai bambini?

Non è sempre facile, specialmente se il piccolo ha imparato ad essere il reuccio della situazione quando mangia e fa i capricci. Ci sono però delle chiavi che aiutano nell’impresa e che ti suggeriamo di seguito.

  • Il bambino deve cominciare a mangiare a tavola insieme agli altri condividendo il momento e non monopolizzando tutta l’attenzione. Non è corretto, se non quando il bambino è ancora piccolissimo e ha orari diversi, dedicarsi prima a lui e mettere in secondo piano il pasto del resto della famiglia. Accostando il seggiolone a tavola il bambino apprenderà che il pasto è un momento condiviso, durante il quale bisogna stare seduti.
  • Potenzia piano piano l’autonomia del bambino lasciandolo mangiare da solo e aiutandolo solo quando ne ha bisogno. In questo modo farà progressi più rapidamente. Sottolinea quanto è bravo quando fa qualcosa da solo, per incentivare i suoi passi in avanti. Al contrario, rimproveralo quando lancia il cibo o si distrae troppo dal pasto mettendosi a giocare con quello che ha nel piatto.
  • A dare il primo esempio dobbiamo essere noi adulti. Non puoi imporre un comportamento che tu per prima non tieni o rimproverare ai bambini qualcosa che poi fai abitualmente. È anche importante stabilire delle regole come quella di non guardare la televisione mentre si è a tavola. Trova il modo, infine, di sedervi a tavola tutti insieme almeno per un pasto al giorno.

Foto di StockSnap da Pixabay e di tookapic da Pixabay