Purtroppo ci sono casi in cui la gravidanza non va a buon fine. Questo succede per esempio quando l’embrione non si impianta correttamente in utero ma al di fuori delle pareti uterine, una condizione che viene comunemente chiamata gravidanza extrauterina. Fortunamente questo tipo di gravidanza, molto rischiosa per la salute della donna, non è molto frequente e la percentuale di possibilità di trovarsi di fronte a questo tipo di patologia è abbastanza bassa.

Le cause della gravidanza extrauterina sono di diversa natura. Il rischio si alza per esempio se la donna ha già sofferto in passato di questo pericoloso disturbo. Altre cause sono dovuto ad una malformazione o lesione alle tube di Falloppio, che non permette il corretto impianto dell’embrione. O ancora predisposizioni come l’età avanzata delle future mamme o aver eseguito la stimolazione ovarica durante una terapia di fecondazione assistita; o anche l’uso prolungato di dispositivi anticoncezionali intrauterini.

Quali sono le terapie e le cure? Ogni caso di gravidanza extrauterina è molto diverso a seconda della reazione del corpo femminile. Se presa in tempo si cura semplicemente con una terapia farmacologica mirata, mentre se come a volte accade la donna arriva in pronto soccorso già con forti dolori o con un’emorragia interna, il team medico sceglierà l’intervento chirurgico più adeguato. Il dato confortante è che oggigiorno, al contrario che in passato, nel 50% dei casi le donne che hanno avuto una gravidanza extrauterina sono in grado di concepire ancora figli del tutto sani.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gravidanza Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

PAW Patrol | Laviamoci le mani insieme