Il primo trimestre è una fase delicata per la futura mamma sotto tanti aspetti. Questo è il periodo della gravidanza in cui la donna inizia ad accettare il cambiamento fisico, e con esso ad affrontare anche le prime paure e l’angoscie per la salute del piccolino (un puntino ancora) in pancia. Questi mesi poi si caratterizzano spesso per sintomi fastidiosi ed indisponenti come la nausea e il vomito, la stanchezza e il sonno.

Ma quali sono veramente i movimenti da evitare in gravidanza nel primo trimestre? Quali sport possiamo continuare normalmente a praticare e quali è meglio lasciar perdere? Una delle ansie della futura mamma è far qualcosa di sbagliato e pericoloso che possa nuocere al benessere della gravidanza e del feto.

Tuttavia come ben ricordo mi diceva il mio ginecologo la gravidanza non è una malattia o uno stato in cui bisogna stare attente con eccessiva ossessione a tutte le nostre azioni. Bisogna solamente seguire piccoli accorgimenti. Per quanto riguarda il movimento per esempio, e se la gravidanza segue un percorso sano e fiosiologico, via libera a passeggiate, ginnastica dolce, nuoto e tante altre attività sportive non pericolose. Sono invece completamente da evitare tutte quelle attività fisiche che potrebbero comportare cadute e sforzi eccessivi. E anche in casa, prestate attenzione a non caricarvi di pesi troppo ingenti, non fate sforzi sovrumani per fare le pulizie proprio là sopra in quell’angolino irrangiungibile e fatevi aiutare -sempre- se dovete spostare qualcosa di pesante.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gravidanza Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

PAW Patrol | Laviamoci le mani insieme