La dieta in gravidanza sana e equilibrata con le tabelle di riferimento

La dieta in gravidanza è importantissima. Sana ed equilibrata deve essere anche molto salutare e leggera. Sfatiamo definitivamente il mito del mangiare per due in dolce attesa con un piccolo vademecum su cosa è concesso a tavola e che alimenti sono out.

Ormai ai giorni nostri, ai tempi del web e della diffusione in tempo reale di ricerche e studi medico-scientifici, è più che risaputo che la leggenda dell'abbuffarsi di cibo e assecondare ogni voglia in gravidanza era per l'appunto una leggenda metropolitana, un detto popolare molto diffuso e apprezzato dalle famiglie italiane. Soprattutto da nonne, mamme, zie e parenti che la prima cosa che ti dicevano dopo la lieta novella era: "Ora devi mangiare per due! (che sei deperita..)"

La dieta in gravidanza è fondamentale ma deve essere leggera, equilibrata, e alcuni alimenti sono proprio da considerare out a tavola (sì, qualche rarissimo sgarro vale), se non si vuole arrivare all'ultimo trimestre con brutte complicazioni come il fatidico diabete gestazionale o la pericolissima ipertensione.

Non si deve quindi mangiare per due, ma al contrario prestare molta attenzione a quello che si mangia durante i nove mesi. Prediligere un regime alimentare sano, ricco di ricette a base di verdure, ben variegate, e alcuni cibi must, molto importanti per fornire tutte le vitamine e i sali minerali necessari ma senza recare nessun danno alla salute della futura mamma e del bebè nel pancione.

Ecco alcuni consigli pratici. Prima di tutto: l’acqua. Meglio naturale, deve essere sempre a portata di mano. Da bandire invece le bevande dolci, peggio dolci e gassate e i superalcolici. La carne: alternate bene a tavola piatti a base di carni bianche, pesce azzurro, uova, formaggi (in minor quantità) preferendo sempre cotture salutari (al forno, alla griglia, lessi) con contorni di verdure. Una buon alternativa per fornire proteine necessarie alla crescita del bambino sono anche i piselli, fagioli, lenticchie, e i legumi in generale. Se siete vegetariane chiedete consiglio al ginecologo per rispettare comunque una dieta adatta in dolce attesa.

Il latte è molto importante: fornisce calcio per la crescita delle ossa, oltre a proteine, vitamine e sali minerali. Benissimo anche latticini e yogurt soprattutto a colazione. Il pane: i carboidrati e le vitamine contenuti nei vari tipi di pane, nel riso, nelle patate, nella pasta, nel granoturco, nella polenta, nei cereali in genere (compreso il popcorn) e piselli freschi sono necessari per la crescita del piccolo. Il segreto come sempre è non esagerare e alternare bene le portate.

Inutile dire che frutta e verdura sono vitali, ricchissime fonti di sali minerali, vitamine e fibre.


La vitamina C e la vitamina A, sono utili per la crescita dei tessuti e per gli occhi.
La vitamina C si trova nelle arance, pompelmi, meloni, fragole, lamponi, uvaspina, more, papaya e mandarini.
La vitamina A, invece, in meloni, albicocche, mango, pesche e cachi. Le fibre presenti nella frutta, inoltre, aiutano la digestione e il controllo della glicemia.

Idem per quel che concerne gli ortaggi freschi e vitaminici:


La vitamina C è presente in: spinaci, asparagi, cavolini di Bruxelles, cavoli, verze, pomodori e rape. La vitamina A deriva principalmente da: carote, verdure verdi, spinaci, pomodori e broccoli. Benissimo anche lattuga, cetrioli, crescione, ravanelli, cicoria e sottaceti in genere.

Tabella aumento di peso in gravidanza


Via | Magazine Pagine Mediche, Diabete.net

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail