La diminuzione del liquido amniotico a fine gravidanza: i rischi e le terapie più efficaci

Il liquido amniotico protegge il bambino quando è nel grembo della sua mamma. Può capitare, soprattutto verso il termine della gravidanza, che questo diminuisca. Scopriamo insieme cosa fare in caso di diminuzione del liquido amniotico a fine gravidanza.

diminuzione del liquido amniotico a fine gravidanza

Il liquido amniotico è la sacca che avvolge il nostro bambino durante i nove mesi della gravidanza: comincia a svilupparsi da subito per poter proteggere il feto da attacchi esterni e potergli permettere di sopravvivere e crescere. Il liquido amniotico cresce naturalmente nei primi sei mesi, con rapidità, per poter accogliere il bambino che cresce.

In seguito la crescita del liquido amniotico diminuisce e può anche capitare che la quantità presente possa diminuire, ad esempio a causa di stress, di temperature esterne troppo calde come succede ad esempio nel periodo estivo, ma anche per le troppe contrazioni preparatorie che ci stanno avvisando che sta per finire il parto.

Se il liquido amniotico diminuisce alla fine della gravidanza, il vostro ginecologo con tutta probabilità vi prescriverà un periodo di riposo: dovrete bere molta acqua per reidratare il corpo, ma dovrete anche cercare di rilassarvi. Ormai siete alla fine della gravidanza e il parto è vicino e se il liquido espulso è indolore e incolore allora vuol dire che il parto è vicino. Dopo il superamento del termine di gravidanza il calo del liquido amniotico è fisiologico.

Diversa la situazione, invece, se la perdita di liquido amniotico è più copiosa e se manca molto tempo alla data del parto, se il liquido è macchiato: in questi casi il ricovero in ospedale è necessario, per poter monitorare i segni vitali del piccolo e per poter controllare che tutto proceda bene, oltre che per indagare sulle eventualità cause della perdita copiosa. In casi di estrema necessità, si può procedere a far nascere il bambino, che arriverà un po' prematuramente, a seconda del periodo del termine della gravidanza in cui la donna si trova.

Via | Vogliadisalute

Foto | da Flickr di thedza

  • shares
  • Mail