Polipi nasali nei bambini: i sintomi, le cause e le cure

Molti bambini soffrono di polipi nasali che rendono meno riposanti le notti e soprattutto doloranti le loro teste. Da che cosa sono dovuti e come si possono curare?




I polipi nasali sono dei piccoli noduli che crescono all’interno delle cavità nasali. Non sono cancerosi, ma sono comunque fastidiosi e spesso molto dolorosi. Soffrono di questo disturbo gli adulti come i bambini e sono particolarmente frequenti in chi soffre di raffreddori o allergie. Come si manifestano? Si arriva a una diagnosi di polipi nasali a seguito di un periodo di forte mal di testa, simile a quello causato dalla sinusite.

Tra gli alti sintomi c’è una diminuzione dell’olfatto, una perdita anche del senso del gusto, il bimbo potrebbe russare di notte o essere esposto ad apnee. Alcuni hanno occhi arrossati e il naso che spesso cola. Ovviamente, a dare fastidio è soprattutto la testa. Come mai si sviluppano questi noduli? Spesso si formano quando la mucosa del naso è infiammata, anche se si sta ancora studiando come quest’infiammazione possa favorire lo sviluppo dei polipi. Sicuramente essere spesso raffreddati, sia a causa del virus sia per uno stato allergico non aiuta la salute delle cavità nasali.

Di solito se i polipi sono piccoli, si curano con degli spray nasali a base di cortisone. È un trattamento molto utile non solo come terapia, ma anche come prevenzione. Certo, non si può andare avanti all’infinito. Semmai dovessero essere di dimensione troppo importanti, è necessario un intervento chirurgico di rimozione. La cosa migliore è comunque quella di chiedere un consulto pediatrico.

Via | My Personal Trainer; Farmaco&Cura
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail