Quando iniziare ad usare il vasino e come proporlo al bambino

Il passaggio dal pannolino al vasino è un momento importante e delicato nella crescita del bebè. Vediamo come aiutarlo in questa fase del suo sviluppo


E' uno step cruciale nello sviluppo del bebè quello rappresentato dal passaggio dal pannolino al vasino, una tappa che segna un piccolo e primo traguardo nel lungo percorso verso l'autonomia.

In genere questo passaggio avviene tra i 18-20 e i 24 mesi, con oscillazioni individuali anche notevoli. Alucni bebè si "liberano" presto e facilmente del pannolino, accettando con entusiasmo l'alternativa del vasino che vedono come una sorta di gioco.

Per altri, invece, questo cambiamento può essere meno automatico. E' importante che le mamme e i papà non drammatizzino se si accorgono che il loro bimbo tarda a rendersi indpendente dal pannolino, ma ci sono alcune strategie che possono agevolare il processo. Intanto, va detto che la resistenza al vasino è spesso legata ad una paura inconscia del bimbo, che è quella di essere abbandonato a se stesso dalla mamma, non più accudito e coccolato come quando gli viene cambiato il pannolino.

Il vasino può diventare, perciò, una sorta di minaccia. Ecco perché è importante associare l'uso di questo strumento proprio alle coccole, alle gratificazioni. Il bimbo che per la prima volta riesca ad espletare le sue funzioni fisiologiche nel vasino va sempre festeggiato, con tante manifestazioni di gioia e gratificazioni, a significare che il fatto di diventare grande non vuol dire che gli mancheranno l'amore e il supporto dei genitori.

Prima di giungere a questo felice momento, però è bene agire gradualmente, per non creare scombussolamenti. Pretendere che allo scoccare dei 20 mesi il piccolo spontaneamente si precipiti sul vasino non appena abbia lo stimolo è assurdo e ingiusto. Piuttosto, una volta che il bimbo abbia raggiunto l'età, si può cominciare a togliere il pannolino per qualche ora al giorno, magari mentre gioca, e far in modo che il vasino si trovi "casualmente" nelle vicinanze, pronto all'uso.

Naturalmente i primi tempi capita che il piccolo non faccia in tempo a raggiungerlo e se la faccia addosso. In questi casi mai sgridarlo ma rassicuralo, ripetendogli che va tutto bene e che la prossima volta andrà ancora meglio. Alcuni bambini sono, poi, molto timidi, e in qualche misura già reclamano la prorpia privacy.

Se vi rendete contro che il bimbo si tiene i suoi biosgni perché si vergogna di farli davanti a voi sul vasino, cercate di sistemare quest'ultimo vicino a lui ma in un angolo appartato, così che non si senta osservato mentre lo usa. Infine, scegliete insieme a lui un modello simpatico e colorato, che lo diverta proprio come un giocattolo!

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail