Congiuntivite e otite nei bambini, ecco i rimedi più efficaci

La congiuntivite e l’otite sono purtroppo due disturbi molto comuni nei bambini. Si possono curare con la medicina tradizionale e aiutandosi anche con qualche rimedio casalingo abbastanza efficace, sempre con l’approvazione del pediatra.




Il vostro bimbo alterna congiuntivite e otite? Non disperate, passerà anche questa fase. Probabilmente occhi e orecchie resteranno i suoi punti delicati, ma non necessariamente daranno problemi costanti. Entrambe le infiammazioni si curano con pomate o gocce a base di antibiotico o decongestionanti. Come sempre bisogna capire se l’origine della malattia è batterica o virale.

Accanto alla terapia prescritta dal medico, potete aiutare il piccolo con qualche rimedio naturale. Per esempio, il massaggio neonatale dà ottimi benefici sia per la cura sia per la prevenzione dell’otite. Come si fa? Dovete massaggiare in modo delicato la testa e il collo del vostro bambino. Esercitate una pressione con il dito dietro le orecchie (altezza mascella) e poi fate scorrere le mani fino alla gola.

In caso di congiuntivite, potete massaggiare la parte delle occhiaie a partire dall’interno dell’occhio verso l’esterno. Ovviamente, non deve essere in uno stadio di forte infiammazione e le mani devono essere pulitissime. Lavatele prima e dopo l’intervento. Tra i rimedi casalinghi, sono ottimi anche gli impacchi. Potreste tagliare a fette una patata e inserirla all’interno di un foulard o di una benda, da legare a uovo di Pasqua per le orecchie o sugli occhi. Questo tubero è antinfiammatorio.

Insegnate poi al bambino a bere a piccoli sorsi: questo metodo aiuta a liberare la tuba di Eustachio ad aprirsi; evitate invece di farlo soffiare tenendo il naso chiuso, perché può sollecitare troppo l’orecchio interno. Per gli occhi, fate dei lavaggi a base di camomilla, eufrasia o malva.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail