I sintomi della tonsillite batterica o virale nei bambini

La tonsillite è l’infiammazione più tipica che può colpire i bambini. Inizia quasi sempre con un forte dolore alla gola, febbre e può essere di origine batterica o virale. Ma da che cosa dipende e quali sono i sintomi più comuni?




Il bambino ha mal di gola? Ormai, vi siete rassegnate perché nella maggior parte dei casi sarà sicuramente tonsillite. Non è una malattia dell’infanzia, ovviamente, ma colpisce in modo preferenziale i piccoli di casa. Non ha un periodo di incubazione lungo e i sintomi principali, in entrambi i casi, sono un innalzamento della temperatura corporea (che può superare anche i 40 gradi), dolore alla gola, difficoltà a deglutire e in alcuni casi anche placche.

Spesso la tonsillite è accompagnata da un ingrossamento dei linfonodi (sia quelli del collo sia quelli dell’inguine). Non bisogna andare nel panico e soprattutto è necessario capire quale sia la causa del problema. I bambini di solito hanno una forma batterica e vanno quindi trattati con l’antibiotico, che con una terapia variabile dai 5 ai 7 giorni dovrebbe risolvere la malattia.

In caso di virus, invece, è necessario attendere che il corpo combatta da solo. In entrambi i casi, usate del paracetamolo per abbassare la febbre, fate bere molto il bambino, per mantenere pulita la gola e per evitare la disidratazione. Non date mai farmaci a caso: è sempre meglio chiedere un consulto medico (in questo caso pediatrico), per evitare di non indovinare la terapia giusta e ovviamente somministrare i prodotti sbagliati.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail