La congiuntivite allergica nei bambini: i sintomi, le cause e le cure

La congiuntivite allergica è un disturbo molto frequente anche tra i piccoli di casa. Ha tutte le caratteristiche di una congiuntivite (che sia di natura virale o batterica) ed è però scatenata, ovviamente, da allergeni quali il polline, ma anche solo la polvere.


Occhi rossi, prurito diffuso, lacrimazione eccessiva? Il vostro bambino potrebbe essere stato colpita da congiuntivite allergica, un particolare tipo di congiuntivite causata dalla presenza di sostanze allergizzanti come piante, fiori, pollini o semplicemente della polvere. Purtroppo i piccoli di casa sono sempre più esposti a questo genere di problematiche, spesso accompagnate anche da raffreddore e da asma.

Quali sono i sintomi più frequenti? Come abbiamo detto rossore, prurito, sensazione di sabbia, lacrimazione molto più frequente e secrezione appiccicosa dagli occhi. La congiuntivite allergica colpisce contemporaneamente entrambi gli occhi, quindi se il bambino presenta il disturbo da una parte sola ovviamente potrebbe non essere un fenomeno allergico.

È sempre bene contattare il medico, soprattutto se è la prima volta che si presenta la congiuntivite. Probabilmente verrà prescritto un collirio antistaminico e alla mamma sarà consigliata una maggiore attenzione in casa. Il bambino deve dormire in lenzuola di cotone, utilizzando materassi e cucini anallergici, nella camera non ci deve essere polvere e devono essere eliminate eventuali prodotti allergizzanti. Si consiglia di mettere le zanzariere, che possono fungere da filtro e di utilizzare un umidificatore. Nella stagione calda, ventilate la stanza e sfruttate il condizionatore, anche per evitare che in casa possano entrare pollini e prodotti simili.

Via | Pinterest

  • shares
  • Mail