La convalescenza dopo adenoidectomia nei bambini, la durata e la dieta da seguire

È molto dura la convalescenza dopo l’ adenoidectomia nei bambini? Ecco le cose fondamentali da sapere prima dell’intervento di asportazioni delle adenoidi.


L’adenoidectomia è un’operazione semplice e il recupero è abbastanza rapido. Non aspettatavi però che il bambino salti come un grillo il giorno dopo. Ci vuole un po’ di tempo e i medici saranno chiari su come deve essere proseguire il postoperatorio. Dopo l’operazione, a causa dell’anestesia totale, il piccolo potrebbe essere debole e un po’ addormentate. Bisogna attendere che smaltisca il farmaco e potrebbero volerci diverse ore.

Nella maggior parte dei casi, le dimissioni avvengono tra le 24 e le 72 ore dall’intervento. Di frequente, i piccoli hanno poi male alla gola e per questo motivo vengono somministrati degli antidolorifici finché sono in ospedale e poi a casa, per evitare infezioni, un antibiotico. Considerate che per una settimana circa dovrà stare a riposo: no quindi asilo, nido o scuola.

Si consiglia inoltre di non far soffiare il naso al piccolo e di non fargli bagni lunghi e troppo caldi. Veniamo alla dieta? I primi giorni, proprio come per l’intervento di asportazione delle tonsille, deve mangiare cibi liquidi o semi-solidi (dai frullati ai passati di verdura, dai purè al gelato). Inizialmente, devono essere anche freddi, così da creare un effetto anestetizzante. Se il dolore è forte, il medico consiglierà di fargli prendere l’antidolorifico circa un’ora prima del pasto. Non sforzatelo a mangiare, ma fare in modo che beva molti liquidi e che non si disidrati.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail