Il mal di pancia nei bambini, le cause e le cure più efficaci

I bambini soffrono spesso di disturbi a pancia e stomaco. Vediamo quali sono le cause più comuni e le cure più indicate



Il mal di pancia nei bambini è un vero e proprio “classico” tra i malesseri tipici dell’infanzia. Le cause e la tipologia di questo disturbo sono le più svariate, e dipendono molto dall’età del piccolo.

Ad esempio i lattanti e i bebè appena svezzati soffrono spesso e volentieri per le colichette gassose, provocate a loro volta da diverse cause.

Se il bebè succhia il latte (dal seno o dal biberon) troppo voracemente e rapidamente può inglobare aria che poi si trasforma, nel pancino, in bolle gassose che premono contro gli organi addominali provocando dolore. Ma le colichette possono essere anche spia di allergie e intolleranze alimentari, ad esempio al lattosio o ad alimenti “nuovi” che creano problemi digestivi. Sempre le intolleranze alimentari non riconosciute (tra cui la celiachia) sono responsabili di procurare crampi addominali, gonfiore e diarrea anche nei bimbi più grandi e negli adolescenti.

In questi casi la soluzione è fare il test allergologico ed eliminare l’alimento o la sostanza “incriminata”. Il mal di pancia dei bambini può essere provocato anche da una semplice “abbuffata” (magari di dolciumi o gelati) di nascosto da mamma e papà, e in questo caso parliamo di indigestione. Il bambino sente nausea, magari è spinto a vomitare, appare pallido, trema e ha la pancia gonfia, dura e dolorante. Nulla di grave, sono mal di pancia che passano, ma si può aiutare il bimbo a digerire con un buon tè caldo o una camomilla calmante, oppure, al contrario, facilitargli il vomito per “sbloccare” lo stomaco.

Anche la congestione si manifesta con mal di pancia e malessere generale, ma è un disturbo un po’ più insidioso. E’ provocato dall’ingestione di cibi o bevande ghiacciate o dal contatto con acqua o ghiaccio durante la fase digestiva, che viene così interrotta e il cuore rischia di scompensare. Se il bimbo colpito da congestione diventa rigido e pallido e sembra collassare bisogna chiamare subito il pronto soccorso. Attenzione anche al mal di pancia che si localizza nell’addome in basso a destra, perché potrebbe trattarsi di un attacco di appendicite. Il dolore può essere molto forte e può essere associato a febbre.

Anche in questo caso meglio recasi al pronto soccorso subito. Altra causa frequente di mal di pancia nei bambini sono le infezioni virali, la classica gastroenterite. In questi casi il bimbo, oltre ai crampi addominali, avrà attacchi di diarrea e magari nausea e vomito. Anche se di tratta di un disturbo molto fastidioso, non c’è da preoccuparsi, l’influenza intestinale passa da sola dopo qualche giorno.

Infine, non trascuriamo il mal di pancia psicosomatico, molto frequente tra i bambini timidi, introversi e sensibili. Talvolta si tratta solo di un segnale non verbale che il piccolo lancia per richiedere attenzione. Problemi a scuola, in famiglia o con i coetanei possono essere somatizzati e procurare forti mal di pancia da “tensione”. Se avete il sospetto che il vostro bimbo soffra di questo tipo di problemi dovete cercare di aiutarlo a far “risalire” i suoi tormenti fino a trasformarli da mal di pancia in parole, in sfoghi, domande e richieste che possano essere esaudite. L’ausilio di uno psicologo può contribuire a sbloccare la situazione.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: