I sintomi dell'influenza nei bambini e quando fare la vaccinazione

Quali sono i sintomi dell'influenza nei bambini? Quando è opportuno fare la vaccinazione anti-influenzale?

Con il via ufficiale della stagione autunnale, a breve ricominceranno a circolare -purtroppo- anche i classici virus influenzali, che colpiscono soprattutto i più piccoli e i più deboli. Quando i bimbi iniziano a soffrire di febbre, mal di gola, raffreddore e tosse, cominciano puntualmente anche le ansie di mamma e papà. Ma quali sono i sintomi dell'influenza nei bambini? Quando è meglio fare la vaccinazione?

Solitamente il decorso dell'influenza è sempre lo stesso. Prima di tutto la febbre, anche molto alta per i primi due o tre giorni. E poi i tipici sintomi collaterali: vomito, diarrea, mal di gola, tosse, raffreddore, debolezza, e chi ne ha più ne metta. In tutto l'influenza -senza complicazioni- dura circa 5-6 giorni, se non peggiorata anche da ricadute o altri disturbi. Come si cura? L'influenza nei bambini si cura con riposo a letto, tachipirina quando la febbre è troppo elevata insieme a impacchi tiepidi per far scendere la temperatura e tanti tanti liquidi per idratare. Quando la febbre non scende, il bambino è molto abbattuto, e ha forti episodi gastrointestinali, bisogna subito chiamare il pediatra, un consulto con lo specialista è quasi sempre d'obbligo.

Ma quando fare la vaccinazione antiinfluenzale nei bambini? Cosa consigliano gli esperti? La vaccinazione nei bambini si può fare generalmente a partire da metà ottobre, in lattanti al di sopra dei sei mesi d'età. Il vaccino è solitamente consigliato per le categorie a rischio, ovvero tutti quei bambini che hanno già sofferto di particolari disturbi e che sono più deboli dei coetanei. I vaccini dividono da sempre sia i genitori che gli specialisti, alcuni li consigliano, altri sono per il decorso naturale dell'influenza. Nei bambini sani in linea di massima il vaccino non è necessario, nè tanto meno obbligatorio. Tanto dipende comunque dalla scelta personale di ogni genitore, valutando bene tutti i pro e i contro del vaccino. Il vaccino è gratuito previa prescrizione medica in tutte le categorie a rischio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail