I giocattoli interattivi per bambini, come sceglierli in base all'età

Quali sono i migliori giocattoli interattivi per i bambini che possiamo scegliere per loro? Ovviamente vanno scelti a seconda dell'età dei nostri cuccioli, perché solo così saremo certi di stimolarli al meglio.

giocattoli interattivi per bambini

Come possiamo scegliere al meglio i giocattoli interattivi per bambini, certi di aver dato nelle loro mani il gioco giusto? Ovviamente bisogna fare molta attenzione all'età consigliata per ogni giocattolo: attraverso il gioco, infatti, i piccoli possono apprendere tante cose e possono attraversare con maggior semplicità le varie fasi della crescita.

Quando sono appena nati i bambini non interagiscono poi molto con il mondo esterno, ma ecco che a partire sin dalla nascita possiamo stimolarli, ad esempio, con giocattoli sonori, con carillon da applicare ad esempio alla loro carrozzina per poterli intrattenere quando sono a passeggio. Man mano che i bambini crescono i giocattoli seguono la loro evoluzione.

In base all'età è bene stimolare i bambini con giocattoli interattivi con luci e suoni, per aiutarli nella crescita, ma anche con oggetti morbidi e di varia consistenza, per stimolare anche il tatto: le palestrine e i tappetini sui quali possono rotolare in tutta tranquillità sono ad esempio da prediligere, come le sdraiette.

Man mano che crescono possiamo poi stimolarli a camminare con carrellini con luci e suoni, con orsacchiotti che cantano e parlano, aiutandoli così ad imparare e parlare, giochi che li aiutano a riconoscere forme e colori, e così via, scegliendo giocattoli interattivi che siano in grado di insegnare loro cose utili per la tappa evolutiva che stanno attraversando.

Foto | da Flickr di thomas

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail